> > Colpito durante una lite, Sami Kourid muore a 27 anni dopo 5 mesi di coma: tu...

Colpito durante una lite, Sami Kourid muore a 27 anni dopo 5 mesi di coma: tutti i dettagli

Roma, Sami Kourid muore a 27 anni dopo cinque mesi di coma: i dettagli

È morto Sami Kourid, il 27enne era stato colpito con un pugno durante una lite che si è consumata a Tivoli nell'agosto del 2022: ecco tutti i dettagli.

Sami Koudir, un ragazzo di 27 anni, che nella notte tra il 4 e il 5 agosto 2022 è rimasto coinvolto in una lite che si è consumata a Tivoli, è morto dopo cinque mesi passati in coma.

Ecco tutti i dettagli su questa tragica vicenda.

Roma, Sami Koudir muore dopo cinque mesi trascorsi in coma

È una lite che si è conclusa in tragedia, quella che si è consumata nella notte tra il 4 e il 5 agosto 2022 a Tivoli e che ha coinvolto Sami Koudir. Il 27enne quella notte è stato colpito con un pugno al volto, che gli ha provocato un trauma cranico e l’ha mandato in coma.

Dopo cinque mesi trascorsi in coma, il giovane è morto al Policlinico Umberto I di Roma, nella giornata di giovedì 5 gennaio 2023.

La lite che è costata la vita al giovane Sami Koudir: i dettagli

La lite che è costata la vita al giovane Sami Koudir si è consumata a Tivoli, nella notte tra il 4 e il 5 agosto 2022, in Piazza Garibaldi.

Secondo quanto ricostruito dalle Forze dell’Ordine sulla base delle testimonianze raccolte e in base all’analisi delle registrazioni effettuate dalle telecamere di videosorveglianza della zona, Sami Koudir la notte in cui si è consumata la lite è stato colpito al volto da un ragazzo di 35 anni, in seguito ha sbattuto con violenza la testa sull’asfalto e di conseguenza ha riportato una frattura del cranio ed un’emorragia cerebrale.

La fuga dell’aggressore e la cattura: la sua posizione potrebbe aggravarsi

Dopo aver colpito Sami Koudir la notte tra il 4 e il 5 agosto 2022 l’aggressore si è dato alla fuga, ma è stato prontamente rintracciato dai Carabinieri della Stazione di Tivoli qualche ora dopo l’accaduto.

L’aggressore, un giovane di 35 anni, dopo essere stato rintracciato, è stato trasferito in caserma ed è stato denunciato in primo luogo per lesioni gravissime.

Alla luce della morte di Sami Koudir, la Procura di Tivoli dovrà aggiornare il fascicolo che ha come unico indagato il 35 enne, che adesso rischia di essere accusato di omicidio.