×

Come allestire una mostra fotografica

default featured image 3 1200x900 768x576

mostraHo fatto un sacco di foto, sono un tipo che sente di avere in mano dei lavori degni di essere esposti al pubblico.

Devo fare una mostra, voglio fare una mostra! Bene, da cosa comincio? Potrebbe sembrare banale ma il luogo nel quale si sceglie di ambientare la propria mostra fotografica è l’elemento più importante di qualsiasi cosa, certe volte ancora più delle opere che vogliamo esporre, perchè è l’atmosfera attorno alle foto che permette la concentrazione dello spettatore. Sinceramente ho sempre sconsigliato i luoghi affollati come bar, pubs e cafè, anche se molti di questi in genere sono gli unici posti che mostrano più disponibilità e interesse nei confronti dell’artista.

Passiamoli, ma solo per chi è alle prime armi con una personale.
Altro elemento fondamentale, come presentiamo le nostre fotografie? Qui sta il bello, e le opzioni sono genericamente due: la cornice ed il pannello. La cornice può presentare la foto nel miglior modo possibile, in quanto con essa si può giocare con passepartout e con i suoi colori, ma ha un difetto, non poco trascurabile: il vetro. Può sembrare banale, ma se la luce che illumina la vostra opera non è messa in modo consono, i riflessi sul vetro possono diventare fastidiosi all’occhio di chi guarda.

Il pannello invece non ha di questi problemi, specie se opaco, l’unico difetto che può avere è che ci permette di giocare meno con una presentazione intorno alla foto, in quanto si tratterebbe semplicemente della nostra stampa in rilievo. Evitate di stampare passepartout nella foto e farvela montare su pannello perchè l’effetto è brutto. Ah, se decidete pannello, che non sia di spessore inferiore ai 3mm, altrimenti è inutile che montiate la foto, vi bastava uno scotch biadesivo su un cartoncino colorato.
Controllate bene le luci, non devono essere dirette sulla foto, l’ideale sarebbe che stiano inclinate di 45° dal piano della foto, ma non si può avere tutto dalla vita. Occhio alle didascalie da mettere accanto alla stampa, sì a titoli originali e corti, no assoluto a poemi che descrivono l’opera. L’opera si deve descrivere da sè, e il titolo è solo il suo piccolo completamento.
Il formato delle foto non deve essere inferiore al 20×30, o ancora meglio al 24×36, l’opera si deve vedere per bene, altrimenti il visitatore poteva andare ad una mostra filatelica. Bene, adesso preparate due spumanti, dei pasticcini e inaugurate la vostra mostra.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora