×

Come capire se il tuo cane è stato avvelenato

default featured image 3 1200x900 768x576

pastore maremmano abruzzese cuccioli3

Consigli per individuare subito un avvelenamento

Che sia colpa di un vicino che odia i cani, o del veleno per topi messo sulla porta del garage, oppure della stella di natale lasciata in giardino dalle vacanze di Natale, i cani sono spesso soggetti ad avvelenamento, perché sono soliti portare tutto alla bocca.

Se il padrone capisce subito che il proprio cane è stato avvelenato e cosa ha provocato l’avvelenamento, sarà più facile per il veterinario trovare la cura giusta il più velocemente possibile.

In quest’articolo troverete tutto ciò che c’è da sapere nel caso di sospetto avvelenamento del proprio cane.

Sintomi di avvelenamento nei cani

I sintomi dipendono da vari fattori, come dal tipo di sostanza ingerita, dal cibo presente nello stomaco dell’animale e dalla salute generale del cane.

Spesso alcuni sintomi di avvelenamento possono coincidere con quelli di altre malattie o sono dovuti ad altre circostanze; tuttavia, se tali sintomi si manifestano all’improvviso, subito dopo che il cane è stato fuori di casa per molto tempo o ha mangiato qualcosa di insolito, ciò potrebbe essere segno di avvelenamento.
I sintomi più comuni nei cani comprendono:

– bocca, gengive o gola gonfie, in generale irritazione della bocca;
– vomito e diarrea, soprattutto se molto forti o con sangue;
– palpitazioni o battito cardiaco irregolare;
– pupille dilatate;
– convulsioni, tremori muscolari;
– difficoltà nel defecare o nell’urinare, o con dolore;
– iperattività, comportamenti inusuali come aggressività o apatia;
– debolezza;
– stomaco gonfio;
– altri sintomi mai riscontrati in precedenza.

Se si sospetta l’avvelenamento, non somministrare farmaci senza aver prima consultato il veterinario oppure accorrere a una clinica d’emergenza. La maggior parte dei farmaci cura i sintomi generali ma non riguardano la specifica sostanza che ha avvelenato l’animale. Se il cane è in gravi condizioni, sapere cosa ha mangiato l’animale nelle ore precedenti può essere di vitale importanza. Sebbene la prima cosa da fare sia portare il cane dal veterinario, conviene fare prima un giro veloce della casa per verificare se qualcosa si trova fuori posto o cosa è stata mangiucchiata dal cane per capire cosa possa aver ingerito.

Quando ci si trova dal veterinario, è importante descrivere l’attività dell’animale nelle ultime 24 ore, indicare la tipologia dei sintomi e quando sono comparsi. Tutte queste informazioni possono essere determinanti per il veterinario per stabilire la natura dell’avvelenamento e quindi la cura. Inoltre, se si sospetta che il cane sia stato avvelenato intenzionalmente, conoscere bene i sintomi e dove si trovava il cane alla prima della loro insorgenza, può aiutare a rintracciare il colpevole.

Vedere il proprio cane avvelenato può causare paura e shock, ma è importante reagire velocemente e verificare costantemente le condizioni dell’animale. È fondamentale che il cane riceva assistenza medica il prima possibile.

Fonti
http://www.yourpetsbestfriend.com/your_pets_best_friend/2009/04/my-dog-has-been-poisoned.html
http://www.vetinfo.com/dog-been-poisoned.htm

Contents.media
Ultima ora