Come comunicare nei sogni - Notizie.it
Come comunicare nei sogni
Guide

Come comunicare nei sogni

Fin dall’alba dei tempi, gli antichi credevano che i sogni erano dei messaggi degli dei. Questa forma di conoscenza non è poi così antica. Più le persone diventano consapevoli dei poteri latenti che vengono memorizzati all’interno della loro coscienza, più avranno abilità speciali come la comunicazione che nel sogno diventi possibile. Per fare questo dobbiamo prima scoprire la nostra consapevolezza coperta spesso dall’ignoranza. Solo allora potremmo ricordare i sogni e avere una comunicazione.

Istruzioni

  1. Crea un diario dei sogni. Posiziona sotto il cuscino o sul comodino un notes e una penna per appuntare i tuoi sogni. Decora la copertina e dagli un titolo in modo che sia speciale per te. L’inchiostro della penna dovrebbe essere abbastanza scuro in modo da vedere cosa si sta scrivendo anche al buio. I colori e il design del notes dovrebbe anche ispirare l’annotazione dei tuoi sogni.
  2. Annota i tuoi sogni. Apri a una pagina vuota del tuo diario appena ti risvegli da un sogno.

    Scrivi le parole chiave che riguardano direttamente il sogno. Per esempio, se hai sognato di cadere da un grattacielo in una pozza di budino al cioccolato, potrai scrivere “caduta-edificio alto-budino al cioccolato”. Includere qualsiasi altra parola chiave importante chiave e cerca di rivivere le emozioni del sogno. Fai questo ogni volta che ti risveglia da un sogno.

  3. Recupera i vostri sogni. Amplia le parole chiave che annoti per ogni sogno durante la mattina seguente. Scrivi tutto ciò che ti viene in mente durante la lettura delle parole chiave. Ripeti l’atto di registrazione e ricordo tutte le mattine. Questo ti permetterà di diventare più consapevole di questo livello di coscienza.
  4. Pratica la meditazione, ti servirà per calmare la mente cosciente. Visita il sito “techniques.net” sulla meditazione e scegli una tecnica di mediazione che meglio ti si addice. Praticala per almeno 15 minuti al giorno, preferibilmente al mattino e alla sera.

    Evita di legarti ad un pensiero.

  5. Crea uno scopo. Allena la tua tecnica di meditazione almeno 15 minuti prima di andare a letto. Evita di addormentarsi prima che siano terminati i 15 minuti. Focalizzati sull’essere o sull’energia con cui stai tentando di comunicare. Immagina la faccia dell’essere se si tratta di una persona cara deceduta o ancora viva. Immagina la luce pura, bianca e piena d’amore che circonda questo essere. Immagina solo pura luce d’amore, se vuoi comunicare con un’energia senza forma come Dio o la coscienza universale. Senti questa energia che si riversa nel tuo cuore e invia la tua energia d’amore verso di essa. Sentirai che questa energia è sempre vicina a te.
  6. Prega. Senti che la forza tra te e e quello con cui stai cercando di comunicare cresce sempre di più. Benedici la tua anima e l’essere o l’energia con cui vuoi comunicare.

    Chiedi consiglio agli esseri celesti come Gesù, Buddha, Krishna, Maometto o agli spiriti guida per proteggere te e tutto ciò che circondano il tuo essere.

  7. Apri la comunicazione. Concentrati sul cuore e comunica mentalmente con questa energia. Fai una domanda se vuoi che risponda ad un argomento specifico. Concentra tutta la tua attenzione su ogni domanda e ripetila più volte nella tua mente: se la tua mente è ricettiva, potresti ricevere subito la risposta.
  8. Quando ti addormenti, continua a concentrarti sul cuore e sull’energia di comunicazione. Sii consapevole durante i tuoi sogni. Resisti alle forme di pensiero negative e all’energia caotica. Concentra tutta la tua attenzione sull’oggetto della comunicazione e della forza la tua mente. Questo si chiama “sogno lucido”. Per aumentare questa abilità, chiediti se sei in uno stato di veglia e se non stai sognando. Perché la tua mente è la stessa, non importa in quale dimensione ti trovi.
  9. Ripeti i passaggi da 2 a 8.

    E’ importante essere coerenti con la tua comunicazione. Potrebbe capitare di non ricevere risposte subito:è normale. Annota la conversazione in una sezione separata del tuo diario.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche