Come configurare un indirizzo email iCloud su dispositivo Android
Come configurare un indirizzo email iCloud su dispositivo Android
Tecnologia

Come configurare un indirizzo email iCloud su dispositivo Android

iCloud
La tecnologia iCloud spiegata - illo tempore - da Steve Jobs.

Procedura tutt’altro che facile o immediata, ma non per questo impossibile: ecco come “traslocare” la propria email iCloud su un dispositivo Android.

Il servizio iCloud di Apple contempla una serie di servizi di cloud computing, che include, tra gli altri, email, rubrica, note, promemoria, raccolta foto e backup automatico di tutti i dispositivi iOS a esso collegati. Come tutti i servizi di cloud computing, iCloud consente la sincronizzazione di tutti i servizi che ne fanno parte tra i vari dispositivi collegati all’account. Tutti i dati sono stipati su un server remoto protetto da una password, con notevole risparmio di spazio “vivo” di memoria sui dispositivi di proprietà dell’utente. Nelle righe che seguono, scopriremo come sincronizzare un indirizzo email iCloud su un dispositivo Android. In altre parole, ci occuperemo di coloro che hanno deciso di passare dal sistema operativo di Apple a un normale smartphone – più, magari, altri dispositivi – dotati del sistema operativo di casa Google, senza con ciò perdere il proprio indirizzo email.
La prima cosa da fare è aprire l’app email sul proprio dispositivo Android.

Quindi bisogna cliccare il pulsante “Menu” e aprire le impostazioni. Da qui, si deve cliccare su “Aggiungi account”. Nella schermata successiva, verrà chiesto di inserire gli estremi di accesso – vale a dire username e password – del proprio account iCloud: dopo aver effettuato questa operazione, bisognerà selezionare l’impostazione manuale dell’account (“Manual setup”, in inglese, in alcune versioni). La schermata successiva chiederà di scegliere fra tre tipologie di account: POP3, IMAP e Microsoft Exchange ActiveSync; l’IMAP è quella più completa e che garantisce il controllo più efficace sulle proprie email, è dunque conveniente selezionare questa.
Il passo successivo è il più delicato, giacché definisce le coordinate dei server in entrata e in uscita. Per quanto riguarda il primo, verranno chiesti nell’ordine email, username, password, server IMAP, sicurezza tipo SSL o SSL e porta. Per quanto riguarda le prime tre, non c’è problema: conoscete già i dati da immettere. Per quanto riguarda il server IMAP, bisognerà scrivere “imap.mail.me.com”; nella scelta fra SSL e TSL, selezionare la seconda (accettando tutti i certificati), più recente e affidabile; alla voce “Porta”, infine, digitare “993”. Per quanto riguarda le coordinate del server in uscita, bisogna digitare quanto segue: server SMTP, digitare “smtp.mail.me.com”; sicurezza tipo SSL o TLS, selezionare TLS (accettando tutti i certificati); porta, digitare “587”; nome utente e password, inserire le proprie credenziali di iCloud.

Passare alla schermata successiva e accettare l’autenticazione SMTP.
La schermata seguente è dedicata a una serie di impostazioni personali riferite alla frequenza di sincronizzazione, agli alert dell’arrivo di una email, al download automatico degli allegati e altre funzioni. L’ultimo passaggio, infine, dà il via alla sincronizzazione dell’email e al download dei primi messaggi. A questo punto, la procedura è ultimata. Ovviamente, le preferenze sono modificabili in qualsiasi momento, a seconda delle necessità del singolo utente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche