Come conservare i peperoni jalapeno freschi in frigo a lungo
Come conservare i jalapeno freschi
Cucina

Come conservare i jalapeno freschi

jalapeno

Come conservare i peperoni jalapeno, un ingrediente fondamentale per molti piatti piccanti.

Il sapore piccante dei peperoni jalapeno arrichisce una notevole varietà di piatti. I peperoni sono spesso utilizzati per aggiungere calore alla messicana a salse, insalate e piatti cucinati. A differenza di altri peperoncini, i jalapeno sono utilizzati nella fase verde invece della fase più matura quella rossa. Bisogna acquistare i jalapeno freschi per avere un gusto più piccante. I jalapeno freschi si conservano bene se opportunamente preparati e tenuti abbastanza al fresco per rallentare ulteriormente la maturazione.

Conservare i jalapeno in frigo

Selezionare soltanto i peperoni con le pelli lisce e lucide per una migliore conservazione. Il colore dei jalapeno può oscillare tra il verde scuro fino al verde-nero e hanno piccole rughe sulla loro pelle in prossimità del gambo. Avvolgere i jalapeno singolarmente nella carta assorbente. Non si deveno lavare i peperoni prima di riporli, perché l’umidità sulle bucce può farli rovinare prematuramente. Mettere i peperoni avvolti in un sacchetto di plastica, ma lasciarlo aperto in modo che l’umidità in eccesso può sfuggire.

L’accumulo di umidità durante la conservazione li può far marcire.

Conservare i peperoni nel cassetto della verdura in frigorifero. I jalapeno freschi possono essere conservati per un massimo di tre settimane. Controllare i peperoni ogni tre o quattro giorni durante la conservazione e utilizzare immediatamente quelli che iniziano ad ammorbidirsi o a scolorire immediatamente.

Congelazione

Lavare e tagliare i peperoni. Scartare quelli con ammaccature o mollicci. Dopo averli tagliati a metà eliminare i semi e la membrana bianca che trovi all’interno. Affettarli in striscioline oppure a cubetti piccoli, in base alle proprie preferenze.

Distribuire i pezzetti di peperoni su una teglia, ben distanziati fra loro, in modo da formare un unico strato. Riporre il tutto nel congelatore finché le verdure diventano dure, controllando comunque dopo venti minuti. È meglio usare una teglia da forno con i bordi alti, così i peperoni non possono cadere, ma si può usare anche un vassoio piatto.

Quando le verdure hanno subìto una prima surgelazione e sono diventate dure, ci sono meno possibilità che possano appiccicarsi fra loro e creare grossi grumi.

Ora è possibile riunire i vari pezzetti o striscioline e riporre il tutto in un contenitore ermetico e impermeabile come i sacchetti sigillabili o i tupperware. Cercare di eliminare la maggior quantità di aria possibile dai sacchetti prima di chiuderli.

Impostare il freezer a una temperatura di -18 °C o inferiore per garantire una lunga e sicura conservazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche