×

Come controllare la congestione del traffico

default featured image 3 1200x900 768x576

traffico 300x199La congestione del traffico si verifica quando il volume del traffico in strada è così pesante da obbligare i conducenti a rallentare o a fermarsi del tutto.

Gli ingorghi, sono una frustrazione per i conducenti, in particolar modo nelle grandi città sia perchè sono una minaccia per la sicurezza, sia perchè le emissioni di carburante, causano mal di testa. Ci sono diversi modi per ridurre e controllare la congestione del traffico sulle strade.

Istruzioni

  1. Mantieni la velocità costante. Gli studi dimostrano che il cambiamento di velocità è molto simile al rientro di un’onda. Chi guida piano, obbliga i guidatori dietro a rallentare.

    Chi guida veloce, quindi frena all’ultimo secondo. Questi, sono quindi obbligati a guidare più lentamente, in modo da riuscire ad avere una distanza adeguata dal veicolo che li precede.

  2. Rispetta le luci dei semafori. La maggior parte dei semafori è a tempo, predisposti per un traffico medio. Non ci sono però impostazioni per il traffico variabile, quindi se troppi veicoli non riescono a superare il semaforo per molto tempo, provocano la congestione del traffico e gli ingorghi.
  3. Carpool (trasporto di più persone). In Italia, non esistono le corsie di carpool, esistenti però in altri stati. Queste corsie (poste a sinistra di tutte le altre), sono preferenziali per chi ha a bordo almeno un passeggero (il numero dei passeggeri a bordo, può variare da stato a stato). Un altro metodo di carpool è l’utilizzo dei mezzi pubblici, tipo gli autobus o i treni. Anche condividere l’auto ha i suoi vantaggi, tra cui la riduzione dell’inquinamento atmosferico ed il risparmio sia sul carburante che sulla manutenzione del mezzo.
  4. Prendi un percorso alternativo. La tecnologia moderna ha reso più facile predire gli schemi di traffico. Ci sono molti servizi su web che forniscono dati in tempo reale sulle condizioni del traffico. questi programmi sono in grado di segnalare se e dove ci sono congestioni, incidenti compresi. Forniscono anche percorsi alternativi. Gli automobilisti possono anche usufruire dei bollettini del traffico che trasmettono le radio. In ogni caso, è buona norma, quando è possibile, bisogna evitare la guida nelle ore di punta sulle principali strade e autostrade.
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora