Come curare la prostata infiammata con le erbe
Come curare la prostata infiammata con le erbe
Wellness

Come curare la prostata infiammata con le erbe

prostata infiammata
prostata infiammata rimedi

La prostata infiammata è un problema che afflige la maggior parte degli uomini. Oggi scopriamo quali sono i suoi sintomi e come trattarla con le erbe.

La prostata infiammata è un disturbo che colpisce l’uomo ed in larga percentuale. Nel nostro articolo oggi scopriamo come trattarlo con i rimedi naturali e come individuare la causa scatenante per un trattamento medico tempestivo ed efficace.

Prostata infiammata sintomi

L’infiammazione della prostata, nota in medicina con il nome di prostatite, è un disturbo esclusivamente maschile che può avere un’origine batterica o non batterica. Determinare con precisione il motivo scatenante del disturbo e la sua origine aiuteranno il medico a prescrivere la giusta terapia. Nel caso in cui venga diagnosticata una prostatite di origine batterica la terapia medica è di tipo antibiotico. Al contrario, la terapia è alternativa e diversa da paziente in paziente, poiché diversi sono i fattori scatenanti. I pazienti affetti da prostatite manifestano un disagio universale. Questi possono essere:

  • difficoltà di minzione;
  • bisogno impellente di urinare;
  • defecazione o eiaculazione dolorose;
  • dolore allo scroto, all’area pelvica e al fondo schiena.

Le infezioni del tratto urinario sono numerose e non si fermano alla difficoltà nella minzione o al bisogno impellente di urinare.

In linea di massima, la prostatite si suddivide in quattro categorie, a seconda che la prostatite abbia un’origine di tipo batterico o non batterico, che sia cronica o di tipo asintomatico. Il percorso che porta il medico ed il paziente a scoprire a quale categoria appartiene è lungo e complesso, ma fondamentale per trattare correttamente il problema. Se da un lato la condizione cronica non può essere curata, dall’altro lo stile di vita ed il tipo di alimentazione incidono sulla prevenzione, il disagio che si avverte quando la condizione si manifesta e, complessivamente, anche nella quantità di danni che si possono limitare.

Dieta per prostata infiammata

I pazienti affetti da prostatite possono limitare il disagio manifestato con una dieta specifica, ricca di liquidi e di acqua, povera di grassi di origine animale e ricca di alimenti leggeri e di facile digestione. A seconda della causa scatenante e la categoria di appartenenza, il vostro medico di fiducia vi prescriverà una dieta specifica.

L’obiettivo di ogni dieta è sempre lo stesso, ovvero:

  • ridurre l’irritazione della mucosa colica;
  • prevenire o quantomeno contenere i sintomi associati alle emorroidi;
  • migliorare la frequenza e la facilità delle evacuazioni.

Nella maggior parte dei casi, individuare la causa scatenante della prostatite per poi trattarla è la chiave di risoluzione del problema. Se da un lato alcuni alimenti possono limitare il disagio associato alla prostatite, dall’altro alcuni alimenti, come l’alcool, la caffeina e le spezie piccanti, dovranno assolutamente essere evitati. Aumentate, infine, il consumo delle fibre alimentari, dei legumi, i cereali integrali, della frutta fresca, gli ortaggi e dei piatti brodosi.

Migliori 4 rimedi

Le infiammazioni del tratto urinario possono essere contenute adottando uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta, ma anche affidandosi a rimedi naturali destinati a migliorare la qualità della vostra vita. Nel paragrafo che segue vi proponiamo alcuni dei rimedi migliori. Per qualunque dubbio, ad ogni modo, si consiglia un consulto con il proprio medico di fiducia.

1) Tisana contro la Prostatite

La tisana va bevuta lontano dai pasti e per almeno tre e quattro volte al giorno.

Il prodotto è assolutamente naturale e nei pazienti che lo hanno assunto non sono stati registrati danni collaterali. La tisana è prodotta con uva ursina composta.

2) Integratore Alimentare per Prostata

Per prevenire, o quantomeno limitare, le infezioni del tratto urinario è opportuno seguire un’alimentazione corretta ed integrarla con i principi di base che molto spesso mancano nel quotidiano. L’integratore alimentare che vi proponiamo si presenta sottoforma di capsula realizzata con ingredienti naturali. Non si registrano danni collaterali, ma prima della sua assunzione è preferibile un consulto con il vostro medico di fiducia.

3) Tisana per Prostatite

Questo prodotto è in realtà un’alternativa che abbiamo pensato di suggerire a tutti quei pazienti affetti da prostatite ed altri disagi che interessano il tratto urinario. Le modalità di assunzione sono esattamente le stesse e non si registrano danni collaterali nei pazienti che ne fanno uso.

4) Biomenta Trattamento Trimestrale

Infine, vi suggeriamo una cura trimestrale a base di ingredienti assolutamente naturali e noti per prevenire le infiammazioni ai danni del tratto urinario.

Il prodotto è particolarmente indicato per gli uomini di età superiore ai 30 anni, che manifestano difficoltà di minzione, minzione debole e disagi prostatici in generale.

Difficoltà a urinare

Le infiammazioni del tratto urinario nei pazienti affetti da prostatite sono numerose ed universali. In sostanza, chi si ritrova a dover combattere contro questa fastidiosa condizione manifesta complessivamente sempre gli stessi disturbi e gli stessi sintomi. Come accennato in precedenza, il percorso da seguire per individuare la causa scatenante del proprio disturbo e l’appartenenza ad una delle quattro categorie di prostatite è lungo e complesso. Se la difficoltà ad urinare è un disturbo a te noto, leggi questo articolo per individuare il percorso che ti aiuterà ad individuare la terapia medica corretta da seguire. La prostata infiammata non è un problema da sottovalutare e da trascurare, con il giusto e tempestivo intervento può essere risolto senza difficoltà.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche