Come curare le vesciche da scarpe | Notizie.it
Come curare le vesciche da scarpe
Lifestyle

Come curare le vesciche da scarpe

Nel precedente articolo sulla VFNO 2011 di Milano abbiamo parlato dei segni ai piedi. Le tante ore sui tacchi a qualcuna avranno provocato quelle fastidiose veschichette o bolle d’acqua soprattutto sul mignolo, proprio perchè è lì che più le dita battono contro la scarpa.
Stamattina, essendo anche io vittima delle bolle, ho fatto una ricerchina su come curarle.. Sarebbe meglio lasciare che passino da sole, lo so, ma oggi è venerdì e comincia il weekend e vorrei provare ad accelerare i tempi di guarigione. Ecco cosa ho trovato (e ho fatto io). Speriamo dia l’esito dovuto.
1 – Drenare la vescica con un ago sterile, di siringa o bagnato con alcool. Non usare il metodo dell’ago passato sulla fiamma. L’operazione comincia pungendo la pelle con l’ago.
2 – Premere per favorire la fuoriuscita dell’acqua.
3 – Bendare la zona interessata per evitare di far entrare polveri nella zona bucata.
4 – Sostituire di frequente il bendaggio, fino a rimarginazione ferita.
5 – Non usare l’operazione per bolle di piccola dimensione, che si rimargineranno spontaneamente.
Detto fatto.

C’è solo un problema: al momento ho 3 dita bendate, per cui se prima l’estetica era rovinata dalla vescica color “pelle” ora ho delle belle bende bianche alle dita che di certo non passeranno inosservate.
E voi? Avete qualche “metodo della nonna” da suggerire?!

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche