Come dire "Buona notte" in spagnolo
Come dire “Buona notte” in spagnolo
Cultura

Come dire “Buona notte” in spagnolo

buona notte

Dire "Buona notte" o augurare la buona notte non ha letteralmente lo sesso significato, specialmente quando dobbiamo dirlo in lingua spagnola.

Secondo statistiche, lo spagnolo è la terza lingua più parlata al mondo, con un flusso di turismo che investe praticamente tutto il globo. Ciò significa che quando viaggiamo all’estero, avremo buone possibilità di interloquire con persone di madrelingua spagnola, ed avere una infarinatura potrebbe aiutarci nella comunicazione rendendola meno tentennante e magari più piacevole. Riveste quindi notevole importanza sapere almeno l’abc della lingua di destinazione, con la conoscenza del frasario tipico del turista, come augurare il buongiorno, dare la buona notte e i saluti più formali.

Turismo e conoscenza delle lingue

Non c’è niente di più affascinante che viaggiare e conoscere posti nuovi, specialmente per immergerci in altre culture. La conoscenza di nuove località ci offre lo spunto per aumentare il livello della nostra cultura generale stimolando la curiosità nel vedere posti inconsueti e approcciarci a una società con regole e tradizioni diverse a quelle alla quale siamo abituati. Il turista, il visitatore vacanziero, o anche il viaggiatore per lavoro, è solitamente assetato di cose nuove, contraddistinte dalle tradizioni e dai luoghi storici del posto, come musei, pinacoteche, Chiese e principali centri di aggregazione sociale.

L’importanza delle lingue

Uno dei problemi principali quando si viaggia è la conoscenza della lingua, chiave principale per rapportarci con gli abitanti del posto.

La conoscenza delle basi della lingua ci permette di ambientarci al meglio offrendoci maggiori opportunità di socializzazione, sia in preventivo di nuove conoscenze, che per una miglior convivialità con quelle già acquisite nel corso della nostra permanenza. Se ad esempio andiamo in visita a Barcellona, potrebbe tornarci utile sapere come si chiedono informazioni circa le vie della città, i ristoranti della zona o un locale dove passare la serata. Ovviamente non si può imparare interamente una lingua in pochi giorni, e conoscere almeno le “frasi fatte” o i più comuni convenevoli può esserci ugualmente d’aiuto, come ad esempio congedarsi da un amico con educazione.

Augurare la buona notte in spagnolo

Il frasario tradizionale del turismo comprende le frasi comunemente più usate quando si interagisce con persone con lingua diversa dalla nostra. La traduzione letterale di “buona notte” è “buenas noches”. Tale frase però è più comunemente usata dagli spagnoli come forma di saluto, anziché di congedo, quindi non dovremmo usarla in tutti i contesti ma solo nella specifica forma di benvenuto.

Difatti dire “Buona notte” e augurare la buona notte hanno un significato diverso, pur usando i medesimi sostantivi. Se siamo con una persona e desideriamo dargli la buona notte, ma con il preciso significato di rivederla il giorno dopo, potremmo usare benissimo la frase “hasta manana”, che significa “arrivederci a domani”, forma più semplice e predittiva per un futuro incontro.

Altre forme di saluto

Altra forma di saluto è il classico “adiòs”, che può avere lo stesso significato a seconda delle circostanza, dell’equivalente “arrivederci” nella nostra lingua italiana. Se pronunciato prima di un lungo viaggio o un distacco di tempo ignoto, può significare “addio”.

Essere turisticamente cordiali

Parallelamente, la conoscenza di lingue alternative all’italiano può offrirci l’opportunità di interagire con turisti in vacanza nel nostro bel Paese, per mettere in campo la nostra proverbiale cordialità italiana e per spirito di buona ospitalità verso il visitatore, che in quel momento vedrà in noi un valido supporto per la sua vacanza.

1 Commento su Come dire “Buona notte” in spagnolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche