Come diventare manager delle risorse umane - Notizie.it
Come diventare manager delle risorse umane
Aziende

Come diventare manager delle risorse umane

Per molti giovani il mondo del lavoro è alle porte. Ecco una guida per diventare manager delle risorse umane

I ragazzi che hanno completato la scuola dell’obbligo, acquisito il diploma, o ancor meglio una laurea, si trovano di fronte ad una scelta che molto probabilmente segnerà il susseguirsi della loro esistenza. Stiamo parlando della ricerca di un posto di lavoro.

Dai banchi di scuola ci si imbatte in un mondo conosciuto soltanto di sfuggita, che inizialmente può incutere un po’ di timore. Pertanto bisogna scegliere accuratamente la strada da percorrere.

Son tanti i modi per ricercare lavoro. Quello classico è la consegna a mano del proprio curriculum vitae presso aziende o datori di lavoro. Malloppi contenenti le proprie generalità e le competenze acquisite durante gli anni scolastici, o tramite qualche lavoretto estivo. Chi ha conseguito una laurea può aggiungere i vari tirocini, mostrando una sorta di prima esperienza lavorativa già appresa.

Con l’avvento di internet le cose sono cambiate.

Adesso è possibile inviare il proprio curriculum tramite email, rispondendo ai vari annunci pubblicati sui siti di ricerca lavoro. Proprietari di attività che pubblicano offerte di lavoro con le credenziali richieste del possibile futuro impiegato. Molteplici inserzioni con le professioni più disparate, da occasionali a quelle più durature e remunerative.

Navigando su questi siti, tra cui Indeed, Subito.it, ecc, è possibile imbattersi nelle varie aziende richiedenti la figura professionale dell’addetto delle risorse umane. Si tratta di un’attività lavorativa molto richiesta, ma non conosciuta ampiamente.

Cosa fa un manager delle risorse umane?

Prima di procedere a questa risposta è opportuno spiegare concretamente il significato di risorse umane. Con questo termine, utilizzato in ambito economico, si indica la forza lavoro di un’azienda, ovvero la quantità di persone che operano all’interno di una società, che può essere privata o pubblica.

L’addetto alle risorse umane non è altro che quella figura posta alla gestione del personale.

Un’attività a 360 gradi caratterizzata da vari compiti:

  • valutare le capacità e l’operato dei dipendenti
  • provvedere alla necessità di assunzioni, scegliendo accuratamente i profili più adatti alle necessità dell’azienda
  • fungere da tutor per i nuovi assunti, mostrando ad essi tutte le conoscenze necessarie del processo aziendale
  • organizzare corsi di formazione per l’aggiornamento del personale

Da ciò si può evincere come la risorsa umana abbia una notevole importanza per l’azienda. Rappresenta un capitale da curare e conservare, dal quale dipendono le fortune dell’azienda stessa.

Come diventare manager delle risorse umane

Per entrare in questo campo lavorativo è necessario possedere un bagaglio di conoscenze umanistiche. Si possono acquisire frequentando il liceo, classico, scientifico, scienze umane, e successivamente acquisire una laurea. Tra i vari indirizzi che consentono di avere maggiori chanche di diventare un manager delle risorse umane vi sono quelli di Lettere e Filosofia, Psicologia, Sociologia. Il tutto arricchito da un Master in risorse Umane, per avere un impeccabile biglietto da visita da consegnare alle aziende.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche