Come Essere una Buona Tata - Notizie.it
Come Essere una Buona Tata
Guide

Come Essere una Buona Tata

Come Essere una Buona Tata

Essere una buona tata richiede molto di più che sapere come relazionarsi con i bambini. Mentre un buon rapporto con i bambini si rivela prezioso, altri settori di competenza sono necessari per essere una buona tata. Dalla partecipazione alle attività con professionalità ad una buona interazione con i datori di lavoro, una buona tata deve cercare di aumentare e aggiornare le sue conoscenze nel settore e mantenere relazioni efficaci e positive con le persone con cui lavora.

Istruzioni

  1. Richiedere un contratto di lavoro in forma scritta. Per essere una buona tata, è necessario sapere che cosa si aspetta da voi. Se si ottiene un contratto di lavoro che dettaglia il vostro piano di lavoro, lo stipendio e i vostri compiti, saprete le vostre responsabilità senza dubbio.
  2. Impegnarsi in attività di crescita professionale. Essere sempre disposti ad imparare qualcosa di nuovo per espandere le vostre conoscenze. Partecipare a seminari relativi allo sviluppo del bambino, a corsi sullo sviluppo del bambino o a corsi di formazione per tate.

    Unirsi a gruppi di sostegno riguardanti i bambini o associazioni di tate.

  3. Comunicare con il vostro datore di lavoro su eventuali dubbi o domande che potete avere. Chiedete al vostro datore di lavoro, come si può comunicare con lei ogni giorno, quando sorgono dubbi o domande. Può essere disponibile per le chiamate o tramite sms o può decidere che gli lascia un biglietto.
  4. Arrivare puntuali al lavoro, e rispettare tutte le regole della famiglia. Una parte di essere una buona tata è quella di dimostrare l’affidabilità e la responsabilità. Se un datore di lavoro vi dà una serie di regole da seguire, non si discostano a meno che non ne parliate prima con lei.
  5. Prendere l’iniziativa al momento opportuno. Sappiate che i genitori hanno affidato il loro bambino a voi grazie alle vostre abilità e alla vostra esperienza, quindi non dovreste contattarli per prendere le vostre decisioni per voi. Fintanto che non si stia violando tutte le regole della casa o mettendo in pericolo il bambino, si può prendere un po’ di iniziativa e cercare soluzioni adeguate ai problemi che si possono verificare durante la giornata lavorativa.
  6. Rispettare tutti i membri della famiglia.

    Mentre si lavora per una famiglia, si può imparare alcuni dettagli privati ​​delle loro vite che non desiderano condividere con nessun altro. Rispettare la loro privacy e non parlare di loro con gli altri.

  7. Mantenere un ambiente sano e sicuro per i bambini sotto la vostra responsabilità. Mantenere delle buone condizioni igieniche intorno a voi e ai bambini. Essere consapevoli dei vostri dintorni e essere sicuri di tenere i bambini lontano da oggetti o ambienti pericolosi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*