Come fare: Losanghe Di Semolino - Ricetta antipasto - Notizie.it
Come fare: Losanghe Di Semolino – Ricetta antipasto
Guide

Come fare: Losanghe Di Semolino – Ricetta antipasto

Ecco la ricetta del giorno: Losanghe Di Semolino. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Semolino.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Semolino
Persone: 8

Note:
Preparazione: 60 minuti. Calorie: 515.

Ingredienti:
100 Cl Latte
250 G Semolino
150 G Petto Di Pollo
100 G Spinaci Lessati E Strizzati
50 G Prosciutto Cotto
35 G Burro
3 Tuorli D’uovo
2 Uova
1 Cucchiaio Formaggio Parmigiano Grattugiato
Pangrattato
1 Scalogno
Farina Bianca
Olio D’oliva
Sale
Pepe

Preparazione:
In una casseruola portate a bollore il latte, insieme con il burro e un pizzichino di sale. Versatevi il semolino a pioggia, mescolate per evitare il formarsi di grumi, poi lasciate cuocere la polentina, a fuoco moderato, per 15 minuti circa.

Intanto tagliate la carne di pollo in dadolata e fatela saltare in una padella con una cucchiaiata d’olio caldo. Mondate e tritate uno scalogno, quindi cospargetelo sui dadini di pollo. Tritate il prosciutto e unitelo al semolino, che avrete tolto dal fuoco. Incorporatevi anche la dadolata di pollo, precedentemente passata al tritatutto, insieme con gli spinaci. Salate, pepate il composto e legatelo con i tuorli e una cucchiaiata di parmigiano. Amalgamate bene il tutto poi allargate l’impasto su un vassoio o un tagliere di marmo, leggermente unto, e livellatelo con l’aiuto di una spatola umida, fino a dargli lo spessore di circa cm 2. Lasciate raffreddare bene poi tagliate l’impasto a losanghe. Passatele in un poco di farina, quindi nelle uova battute e, infine, nel pangrattato. Friggete le losanghe in abbondante olio caldo.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*