Come fare shatush su capelli scuri
Come fare shatush su capelli scuri
Moda

Come fare shatush su capelli scuri

shatush su capelli scuri

Lo shatush è una tecnica di colorazione dei capelli molto naturale, adatta a tutti i tipi di capelli, anche a quelli più scuri. Ecco perché.

Ogni anno, nuove tendenze in fatto di capelli si impongono all’attenzione di attrici e star internazionali. Sono loro, solitamente, a consacrare una moda. Anche le tendenze più assurde trovano seguaci se a seguirle sono, in primis, le grandi icone della moda. Negli ultimi anni se ne sono susseguite diverse, ma è una a riscuotere sempre un successo più duraturo delle altre. Sarà perché dona un effetto molto naturale, sarà perché è semplice e poco invasivo, lo shatush sembra davvero non conoscere crisi. Il tono più chiaro tende a illuminare il viso, e sì, sembra proprio stare bene a tutte. Siamo sicuri, però, che il risultato sia ottimo su tutti i toni di colore? Funziona lo shatush su capelli scuri? Vediamo di capirci qualcosa.

Cos’è lo shatush

Ormai lo conosciamo tutti. Lo shatush è una tecnica molto particolare per donare riflessi ai capelli in modo naturale. Molto di tendenza nelle stagioni passate, continua ad andare molto di moda nell’ambiente dell’hair styling.

Lo shatush consiste in un graduale schiarimento del colore che interessa l’intero capello ma va scemando dalla radice alle punte. L’effetto, quindi, è quello di un capello estremamente sfumato, con tinte più chiare sulle lunghezze, come se fossero state bruciacchiate dal sole. Parlando di tinte più chiare, quindi, può sorgere il dubbio che la tecnica sia poco fattibile sui capelli castani. Che i riflessi, magari, stonino con il colore intenso dei capelli. Dunque, lo shatush si può fare anche sui capelli scuri? La risposta è sì. Basta cercare il giusto tono, in modo che lo stacco sia comunque naturale. Scopriamo insieme come fare.

Lo shatush su capelli scuri

Il primo passaggio per realizzare uno shatush ben fatto è quello di cotonare alcune ciocche di capelli. Sono queste, poi, che verranno schiarite. Il colore delle punte arriverà ad avere fino a tre toni più chiari rispetto al proprio colore naturale. Per farlo, si utilizza un decolorante a volumi. Per quanto riguarda i capelli scuri bisogna stare molto attenti a non esagerare con la decolorazione.

In caso di capelli più scuri, quindi, conviene schiarire di uno o due toni al massimo per ottenere un effetto naturale. Ricordatevi che per fare lo shatush su capelli scuri occorre lasciare sulle radici il proprio colore bruno dominante, e creare dei giochi di luce man mano che si scende verso le punte. La scelta del colore più chiaro dovrà cadere su una gamma di biondo scuro che sia in tono col proprio colore naturale. Lo shatush prevede che la zona che deve assumere toni più chiari venga decolorata. Per questo motivo, l’intervento è piuttosto invasivo sul capello, che avrà bisogno di essere reidratato con impacchi frequenti e maschere riparative.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*