×

Come fare un abito drappeggiato

default featured image 3 1200x900 768x576

article page main ehow images a08 6q 77 make draped dress 800x800

Un abito drappeggiato si fa drappeggiando della stoffa.

Questo stile di abbigliamento è stato popolare per secoli. Infatti, nella Roma e Grecia antiche, uomini e donne li indossavano già. Mentre le donne indiane contemporanee spesso indossano un sari, che è sempre un genere di abito drappeggiato. Secondo InStyle.com, molti abiti drappeggiati allungano la figura di chi li indossa e ne delinea le forme. E’ possibile realizzarne uno usando della stoffa drappeggiata o drappeggiando ulteriore stoffa in un semplice abito esistente, come miglioria.

Istruzioni

Occorrente: centimetro a fettuccia, modello o manichino, stoffa, spille, gesso da sarto, forbici, ago e filo, macchina da cucire. abito base senza maniche.

Fare un abito drappeggiato

1 Prendi la misura della modella, specificamente il busto, la schiena e la vita. Per un risultato migliore sarà ideale usare un manichino con le stesse misure. E’ possibile sostituire il manichino con una persona, preferibilmente la destinataria del vestito; è molto difficile fare un abito drappeggiato senza un modello tridimensionale.

2 Basandoti sulle misure della modella, acquista la stoffa. Compra almeno da 3 a 5 volte più stoffa rispetto alle misure della modella. Per un modello drappeggiato in maniera elaborata come un abito con il corpetto increspato o per stoffa molto sottile, compra almeno cinque volte più materiale rispetto alle misure.

3 Drappeggia la stoffa sul manichino per avere l’effetto; drappeggiare è un’arte che non ha regole e si consegue con il naturale appiombo della stoffa.

Con attenziona spilla la stoffa, ripiegando due centimetri in più per le cuciture. Segna con il gesso le cuciture, i cugni o le pieghe. Se necessario, taglia la lunghezza della stoffa a metà per drappeggiare la parte superiore e quella inferiore del vestito separatamente, e poi cucili insieme sulla vita.

4 Rimuovi con cautela il vestito spillato dal manichino, sfilandolo dall’alto. Metti la stoffa su una superficie piatta e cerca ogni punto segnato. Imbastisci a mano le parti spillate e i segni presi.

5 Usa la macchina da cucire per completare l’abito drappeggiato, aggiungendo accessori addizionali, come una fusciacca, bretelline (se il vestito è senza maniche), gioielli, bottoni o pezzi di stoffa decorativi.

Modificare un abito esistente

1 Cerca un vestito semplice che stia bene alla modella, comprandolo o usandone uno che aveva già. Molto semplice, tinta unita senza maniche, abiti aderenti o a sirena saranno più facili da modificare con dei drappeggi.

2 Compra la stoffa da drappeggiare sul vestito che ne complementi il colore. Secondo quanto si voglia drappeggiare, acquista stoffa per tre volte la misura della modella.

3 Metti l’abito sul manichino o sulla modella e comincia a drappegiare la stoffa da aggiungere. Drappeggia la stoffa intorno alla vita dell’abito e lasciala ricadere in due pannelli vaporosi su ogni lato dell’abito, trasformandolo da abito semplice in un abito con due mantelle laterali.

4 Assicura la stoffa con delle spille, ripiegando almeno 2 cm. di stoffa per cucitura. Quando avrai finito di drappeggiare la stoffa , rimuovi l’abito modificato dal manichino e cucila a macchina.

5 Aggiungi ogni abbellimento, come cinture, fusciacche, bottoni, fiori gioielli o lustrini.

Suggerimenti

– Per drappeggiare sono meglio le stoffe sottili, come la seta o le sintetiche.

– Usa due stoffe di colori differenti per un look più intrigante.

Contents.media
Ultima ora