Come funziona la ricetta medica elettronica - Notizie.it
Come funziona la ricetta medica elettronica
Salute

Come funziona la ricetta medica elettronica

Il piano di attuazione del ministro Renato Brunetta inaugurato nel 2011 prevedeva che entro il 2012 in tutte le Regioni italiane dovesse iniziare la trasmissione telematica delle ricette. In realtà ad oggi sono poche le Regioni già digitalizzate, nel resto d’Italia si rimane fedeli alla carta. Soltanto alcune Regioni si sono dotate dei Sar “Sistemi di accoglienza regionale”, sistemi informatici che gestiscono il processo di digitalizzazione delle ricette: Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Lombardia.

L’obiettivo della ricetta elettronica è semplificare la vita del cittadino, riducendo i tempi e i costi delle procedure. Il medico compila la ricetta nel sistema informatico e la inserisce in automatico in una banca dati accessibile anche da parte di farmacie, Cup, Asl. In tal modo i cittadini evitano le code per prenotare esami e controlli medici e si potranno recare direttamente in farmacia o alla visita. Il risparmio stimato è intorno al 30%. Il Servizio sanitario nazionale ne può guadagnare in efficienza dall’introduzione della ricetta digitale: allora perché la trasmissione telematica delle ricette va ancora così a rilento?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche