Come funziona lo smalto semipermanente - Notizie.it
Come funziona lo smalto semipermanente
Guide

Come funziona lo smalto semipermanente

Ogni donna sa che curare le proprie unghie è importante, per l’aspetto ma anche per la salute. Che siate amanti della manicure o meno tagliare o limare le proprie unghie è indispensabile e proteggerle o rinforzarle con uno smalto è un aiuto oltre che una possibilità di sbizzarrirsi con colori e decorazioni per ogni occasione.

Tuttavia curarsi del proprio smalto è un impegno non da poco: andare sempre dall’estetista garantisce risultati assicurati, ma è una spesa non indifferente; la ricostruzione unghie è una soluzione ma a lungo andare danneggia l’unghia; il semplice smalto è di facile applicazione, ma dura pochi giorni ed ogni volta bisogna toglierlo e rimetterlo respirando acidi e perdendo tempo, troppo tempo. Come ovviare a tutto ciò? A quanto pare la soluzione è finalmente arrivata: si tratta dello smalto semipermanente, ultimissima novità nell’estetica delle mani.

Lo smalto semipermanente può essere applicato anche dall’estetista, ma per evitare il costo possiamo essere noi stesse le artefici di un nuovo look che garantisce la durata di ben 3 settimane.

Smalto semipermanente significa quindi rimettersi lo smalto solo una volta al mese circa, farlo da sé e non danneggiare l’unghia con gel che necessitano poi di essere limati via.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*