Come indossare un kimono - Notizie.it
Come indossare un kimono
Guide

Come indossare un kimono

Il kimono fa parte della cultura giapponese fin dal secolo ottavo. Originariamente, la parola kimono si riferiva a qualsiasi tipo di abito. Ora, il termine si riferisce ad un capo specifico. Lo stile dei kimono si è trasformato nei secoli. Oggi sono riservati per le occasioni speciali come matrimoni, funerali e feste. E’ difficile indossare da soli un kimono. Se possibile, cerca qualcuno che ti aiuti ad indossare il kimono nella maniera corretta.

Difficoltà: moderata

Cosa ti serve:

• Juban

• Eri-sugata (colletto)

• Tabi

• Fascia Obi o koshi-himo e cintura date-jime

Istruzioni

Indossare il Kimono

• 1

Indossa le calze tabi. Fanno parte del kimono tradizionale, vanno indossate prima perchè una volta che hai il kimono addosso, resta difficile piegarsi per metterle.

• 2

Scegli se indossare il juban e l’eri-sugata. Molte persone oggi, mettono solo l’eri-sugata, una specie di fascia che crea un colletto sotto il kimono. Il juban invece è un indumento intimo tradizionale che va messo sotto il kimono.

• 3

Indossa il kimono posizionando la cucitura posteriore esattamente sulla schiena.

• 4

Avvolgi intorno al corpo il lato destro del kimono e poi sovrapponi il lato sinistro.

• 5

Se hai messo l’eri-sugata, sistemalo in modo che appaia appena sotto il collo del kimono.

Cintura Obi

• 1

Tira un poco su il kimono, in modo che arrivi alle caviglie.

Trattieni con una mano il tessuto in più del kimono, sopra la vita, e lega al di sotto, per prima la koshi-himo, una fascia che viene prima dell’obi. Avvolgila partendo dalla schiena e fissala con un nodo sul davanti.

• 2

Elimina ogni piega, il kimono deve restare completamente liscio.

• 3

Nascondi la cintura koshi-himo con la stoffa che abbonda dal kimono.

• 4

Avvolgi la cintura obi o il date-jime intorno alla vita, sopra la cintura koshi-himo.

• 5

Se chiudi il kimono con la cintura date-jime fa un nodo sul davanti, appena sopra il tessuto del kimono che si ripiega.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*