Come innaffiare l'azalea - Notizie.it
Come innaffiare l’azalea
Guide

Come innaffiare l’azalea

Torniamo a parlare di piante e fiori, si sa con l’arrivo della brutta stagione bisogna prendere qualche precauzione in più ed avere un’occhio di riguardo per alcune tipologie di piante o fiori, come ad esempio l’azalea. Delle azalee ne abbiamo già parlato in altri articoli ed abbiamo, oramai, ampiamente capito che sono fiori di particolare bellezza.

Alcune varietà di azalee sono così belle da poter essere considerate come un vero e proprio elemento d’arredo negli appartamenti cittadini, ovviamente per ritenersi tale necessita di cure. Vediamo come potersi prender cura di questi fiori con il semplice gesto dell’annaffiatura.

Come detto già nei precedenti articoli a riguardo, l’azalea è una pianta che può crescere in vaso senza alcun problema, avendo però l’accortezza di travasarla quando la pianta lo richiede. Ma vediamo ora nel dettaglio come irrigare questi piccoli arbusti. Le azalee sono originarie del Giappone e della Cina e crescono in regioni dove piove molto ma, ciò nonostante come tutte le piante, detestano i ristagni idrici, i quali tra l’altro sono antigenici sia per la pianta che per gli esseri umani e animali domestici.

Per capire ogni quanto la pianta necessiti di acqua è sufficiente guardare il colorito del terreno.

Quando annaffiate la pianta è importante scurire il terreno con abbondante acqua ma nel contempo sinceratevi di non “dare da bere” alla pianta un eccesso d’acqua tale da potersi accumulare nel sottovaso. Il terreno del vaso non deve mai essere arido, innaffiature frequenti accompagnate da un buon terreno drenante rappresentano la condizione ideale. Ricordate inoltre di tenere la pianta esposta ad una temperatura tra i 20 ed i 25 gradi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Maria Aufiero 156 Articoli
Traduttrice Freelance dal 2013, appassionata di arte, cultura e scrittura