×

Come lavare tappeto persiano con idropulitrice

Il tappeto persiano è pregiato e richiede un'attenzione particolare. Il primo consigli è lavarlo con l'idropulitrice, usata anche per le auto.

come lavare tappeto persiano

Tempo di primavera: tempo di pulizie di casa! Con l’arrivo della bella stagione le casalinghe si mettono all’opera e lavorano duramente per far risplendere ogni angolo della casa: tende, vetri, tapparelle e anche tappeti naturalmente! Alcuni tappeti però sono molto grandi e questo rende complicato il lavaggio in lavatrice, per non parlare della pulitura a secco, che rappresenta anche un ulteriore costo. Per chi possiede un tappeto persiano, ecco alcuni consigli.

Metodo per pulire il tappeto con idropulitrice

Il tappeto persiano è molto pregiato e delicato. Per questo motivo è necessario curarlo con molta cura e attenzione. Uno dei primi consigli è quello di compiere una pulizia giornaliera o periodica. Per lavarlo è possibile rivolgersi ad una ditta specializzata oppure far da sé lavandolo con una idropulitrice,comunemente usata per le auto.

In primo luogo trasportate il vostro tappeto persiano all’aperto, cospargetelo di detersivo,sciacquatelo, sfruttando la pressione dell’acqua dell’idropulitrice. Con la pressione dell’acqua sarà facile eliminare la sporcizia dalle fibre del tappeto. In seguito, eliminate l’acqua insaponata. Poi lasciate asciugare al sole per un giorno o due. Appoggiatelo su un muro o un qualsiasi sostegno, affinché sia esposto maggiormente all’aria. Prestate attenzione, però, poiché l’ugello dell’idropulitrice potrebbe danneggiare il tappeto.

Ricordiamo che su amazon si possono acquistare numerosi idropulitrici. Vi indichiamo di seguito, la migliore presente sul noto e-commerce

Altri metodi efficaci e sicuri

Un altro metodo per lavare il tappeto persiano è quello di stenderlo in un ampio spazio aperto come giardino o balcone. Per eliminare il primo strato di sporco si può utilizzare una canna d’acqua e in seguito passare sopra con una pezza imbevuta di acqua e aceto. Questa operazione deve essere ripetuta più volte se il tappeto è molto sporco e presenta delle macchie. Infine bisogna risciacquare il tutto più volte con acqua riottenendo così i colori vivaci del tessuto. Se non possedete questi mezzi, potete lavare il tappeto inumidendolo con un panno imbevuto. Si consiglia di compiere questi procedimenti durante il periodo estivo e di assicurarsi che gran parte dell’acqua non sia stata trattenuta dal tessuto.

In tal caso il vostro tappeto persiano potrebbe rovinarsi o addirittura marcire.

Manutenzione dei tappeti persiani

Per non rovinare il tappeto persiano è consigliabile girarlo o cambiarlo di posto periodicamente. Quando arrivare la bella stagione è bene esporlo all’aria aperta evitando così di trattenere troppa umidità. Si tratta di uno dei problemi maggiori per la conservazione dei tappeti perché l’umidità logora le fibre e provoca la rottura di alcuni parti del tessuto in cui si genera la muffa. Vi indichiamo di seguito due dei migliori prodotti antimuffa per i tappeti persiani


Contatti:

Contatti:

Leggi anche