×

Come lavare un neonato nel lavandino

default featured image 3 1200x900 768x576

I primi giorni a casa dopo il parto possono essere snervanti, bisogna imparare a fare un sacco di cose e spesso si va in confusione. Se sono già passati alcuni giorni da quando il vostro bimbo è uscito dall’ospedale può essere ora di fargli il suo primo bagnetto a casa.

Non preoccupatevi se non avete ancora comprato la sua vaschetta personalizzata, per i primi giorni il lavandino della cucina va benissimo.

Cosa occorre:

  • Un tappetino da mettere nel lavandino
  • Un asciugapiatti
  • Un asciugamano

Istruzioni:

  1. Foderare il lavello della cucina con un tappetino in gomma. È inoltre possibile inserire un canovaccio su quella gomma per rendere il lavello più confortevole.
  2. Riempire il lavello con 2 o 3 centimetri di acqua calda. Assicurarsi che la temperatura non sia troppo calda per il bambino posizionando le mani in acqua.
  3. Mettere il bambino nel lavandino. Tenere sempre una mano nella sua in ogni momento. Sostenere la testa del bambino e il busto avvolgendolo con un braccio dietro la schiena e sotto l’ascella.
  4. Versare con una tazza l’acqua calda del lavandino sopra il bambino. Spremere un po’ di sapone liquido nell’acqua in modo da avere un’acqua ben saponata. Immergere l’asciugamano in acqua e pulire con questo il viso del bambino, il corpo e le gambe.

    Pulire accuratamente tutto il cordone ombelicale. Inclinare il bimbo per lavargli la schiena e il dietro.

  5. Lavare i capelli del bambino massaggiandoli con un pochino di shampoo per bambini. Se ha già molti capelli spazzolateglieli con l’apposita spazzola per bambini. Sciacquare delicatamente con un panno umido.
  6. Tirate fuori il bambino dalla vasca con entrambe le mani e mettergli immediatamente attorno un asciugamano. Assicurati di asciugare il bambino accuratamente. Applicare una crema idratante nella zona del pannolino o dove meglio credi. Rivestite il bambino con il pannolino e la sua tutina come fate normalmente.

Consigli e avvertenze:

  • Assicurarsi che la cucina sia ben calda in modo che il bambino non prenda freddo quando uscirà dall’acqua.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ylenia
11 Giugno 2015 10:25

Se vi puo’ interessare si sono inventati un’altra maniera. Lo chiamano “lavino babycoccola”. Ciauuuu!!!!


Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora