×

Come mantenere il gelato cremoso e non ghiacciato

Con l'aiuto della vostra gelatiera e un mix di latte, panna e uova, potrete preparare in casa un gelato cremoso e gustoso.

gelato

Spesso ci chiediamo perché il gelato che compriamo in gelateria è sempre cremoso e quello che facciamo in casa è invece un pezzo di ghiaccio. Ovviamente la risposta sta, sia nell’attrezzatura professionale utilizzata dai laboratori, sia negli ingredienti utilizzati. In casa non avremo certo gli strumenti professionali ma, con qualche piccolo accorgimento e con gli ingredienti giusti, potremo riuscire anche noi a fare un gelato cremoso.

Un gelato cremoso

Fare il gelato in casa può essere divertente e dare anche qualche soddisfazione. A volte però non è così semplice, o meglio, il procedimento è abbastanza veloce, ma il risultato non è altrettanto soddisfacente perché l’aspetto, inizialmente cremoso, dopo la conservazione in freezer, si trasforma in un cubotto duro e difficile da servire, oltre che poco invitante a vedersi.

Basteranno però alcuni piccoli e semplici accorgimenti e qualche modifica da apportare alla ricetta, perché il risultato sia garantito, evitando la trasformazione del gelato in un blocco di cristalli di ghiaccio.

Istruzioni:

  • Aggiungete 30 ml di alcol alla ricetta del gelato e preparatelo con la gelatiera, seguendo il vostro solito procedimento. La funzione dell’alcol è quella di abbassare il punto di congelamento del gelato e prevenire la formazione di grossi cristalli di ghiaccio. Lo stesso procedimento può essere utilizzato anche nella preparazione dei sorbetti, sempre per renderli più cremosi.
  • Sostituite il latte della ricetta del gelato con la panna. Usando infatti degli ingredienti più grassi come la panna nella preparazione del gelato, esso risulterà più morbido e cremoso rispetto a quando utilizzate il latte.
  • Prima di inserire nella gelatiera tutti gli ingredienti necessari per la preparazione del gelato, raffreddateli mettendoli in frigo per almeno un’ora.

    Più gli ingredienti sono freddi, più il risultato sarà ottimale.

  • Prima di servire il gelato, lasciatelo sul piano della cucina per circa 15-20 minuti, in modo tale che si ammorbidisca e che i cristalli più grandi di ghiaccio si sciolgano. Questo vi aiuterà ad aumentarne la cremosità.

Allora non vi resta che provare, mettendo in funzione la vostra gelatiera, che magari avete abbandonato in un angolo della vostra cucina perché scoraggiate dal risultato poco soddisfacente ottenuto. I vostri ospiti gradiranno sicuramente e voi potrete essere fiere e orgogliose del vostro lavoro con un dessert con i fiocchi, soprattutto nel periodo estivo, quando terminare un pranzo o una cena con un dessert fresco, gustoso e cremoso, rende tutti più allegri.

Consigli utili

Il primo consiglio in assoluto è quello di continuare a provare e di non arrendervi al primo intoppo o risultato non eccezionale.

Ma la tenacia vi premierà presto.

Ecco alcuni errori comuni da evitare:

  • Cestelli della gelatiera non refrigerati a sufficienza. Occorre tenerli in freezer per almeno 24 ore. Diversamente rischiate di non riuscire a montare il composto, che rimane molle.
  • Non utilizzate il latte scremato, pensando di fare un gelato magro. Per ottenere un gelato cremoso occorre la panna.
  • Se siete preoccupate per la linea, optate per una sana granita o un sorbetto fatti con frutta frullata.
  • Per ottenere un gelato cremoso è d’obbligo il mix latte, panna e uova. Ricordatevi però di non inserire la crema calda nella gelatiera. Mettetela in una ciotola a bagnomaria con acqua e ghiaccio e mescolate spesso. La soluzione migliore è quella di preparare la crema prima, lasciarla raffreddare e dopo metterla in frigo per un paio d’ore circa o un intero giorno.
  • Rispettate alla lettera le istruzioni della gelatiera riguardo alle dosi da inserire e al livello di riempimento dei cestelli.
  • Qualsiasi ingrediente, in aggiunta alla crema base, come per esempio fragole, scaglie di cioccolato, nocciole ecc…, deve essere inserito nella gelatiera ferma e non in movimento. Prestate molta attenzione alla frutta che inserite. Tagliatela prima a piccoli pezzetti o a dadini.
  • Non lasciatevi tentare subito dal gelato cremoso. Prima di consumarlo mettetelo in freezer per compattarlo e attendete due o tre ore.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche