×

Come riciclare la cera delle candele

Condividi su Facebook

Vi è mai rimasta inutilizzata la parte finale della candela, magari perché non brucia più avendo lo stoppino troppo corto? Ecco alcuni passaggi che vi facilitano il riutilizzo della cera.

Difficoltà: Moderata

materiale occorrente:

  • Cera usata di una candela
  • Contenitori di cartone di succo di frutta (puliti)
  • barattolo in latta del caffè
  • Piastra / piano cottura
  • Stampo per candele
  • Stoppino

Istruzioni

  1. Fondere la cera: metterla in un contenitore di latta; farla sciogliere sulla piastra a bassa temperatura fino a quando non si è completamente sciolta.
  2. Far raffreddare la cera: versare con cura la cera fusa nel contenitore per succo di frutta e lasciarla raffreddare.

    Sono necessarie circa 24 ore perché si raffreddi completamente.

  3. Separare la cera sporca da quella pulita: strappare il contenitore di cartone per togliere la cera indurita. Nella parte inferiore della cera si deposita la parte sporca. Tagliare il fondo e smaltirlo.
  4. Far sciogliere la cera pulita: ripetere il punto 1 con la cera pulita.
  5. Predisporre uno stampo con il buco rivolto verso l’alto. Sistemare sopra il foro dello stampo un bastoncino di legno o un pezzo di legno squadrato, appoggiandolo su due oggetti saldi.

    Assicurarsi che l’oggetto su cui poggiate il bastoncino non si muova, perché è questo che manterrà lo stoppino in posizione mentre la cera si raffredda. Se il bastoncino non è squadrato occorre fissarlo con del nastro adesivo o colla.

  6. Sistemare lo stoppino: prendere lo stoppino e avvolgerlo intorno al bastoncino e poi inserirlo nello stampo per la candela. Dovrebbe essere avvolto in lunghezza abbastanza da toccare il fondo dello stampo, ma che non resti ripiegato.

    Usare uno spillo o una clip per saldare lo stoppino al bastoncino.

  7. Fare la candela: versare la cera calda nello stampo, lentamente. La cera deve essere versata con cura, altrimenti si formano delle bolle.
  8. Fare raffreddare la cera. Lasciarla riposare per 24-48 ore. Se il livello della cera diminuisce (questo può succedere, quando la cera si raffredda), aggiungere più cera per lo stampo seguendo le istruzioni del punto 7.
  9. Finitura della candela: rimuovere lo stampo (seguire le istruzioni del produttore). Tagliare lo stoppino lasciando alcuni centimetri sporgenti.
  10. ?

Accorgimenti

  • A meno che non si desiderino candele multicolori, fondere e raffreddare i colori individualmente. Lo stesso vale se la cera riciclata è profumata.
  • Se lo stampo della candela è difficile da rimuovere, far scorrere un poco di acqua calda su di esso per ammorbidire un po’ la cera. Non utilizzare acqua bollente altrimenti la cera si scioglierà e danneggiando il disegno sulla candela.
  • Usare sempre cautela nel maneggiare le candele accese.
  • Attenzione: la cera fusa è molto calda e brucia. Usa delle manopole da forno durante la manipolazione dei contenitori con la cera calda.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.