×

Eccesso di zuccheri, come depurare l’organismo

L'eccesso di zuccheri, soprattutto se raffinati, può costituire un grosso problema per l'organismo. Ecco come procedere per disintossicarsi.

default featured image 3 1200x900 768x576

Lo zucchero è il nome comune del saccarosio, composto organico della famiglia dei glucidi disaccaridi. La sua presenza rende numerosissimi alimenti irresistibili per il palato, ma dannosi per l’organismo. Soprattutto nei dolci la quantità di zucchero può costituire un problema per il corpo.

Non è però facile controllarsi ed evitare con consapevolezza le gioie che i buoni dolci possono regalare al palato. Limitare la quantità di zuccheri introdotti nel nostro organismo è possibile, ed è anche possibile disintossicare il corpo dopo un periodo caratterizzato dall’eccessivo consumo di alimenti zuccherati.

Come ripulire il corpo dagli zuccheri

Bisogna ricordare che in tutti gli alimenti sono presenti zuccheri. La differenza tra alimenti più o meno sani sta nella diversa concentrazione di questi.

Gli alimenti infatti possono contenere più o meno zucchero e di diverso tipo: raffinato o naturale. Lo zucchero naturale è più facilmente assimilabile dal corpo, l’assorbimento di quello raffinato invece può costituire un problema per l’organismo. È quindi importante imparare a riconoscere quali alimenti sono d’aiuto per il nostro corpo e quali invece sono dannosi.

Step per eliminare i troppi zuccheri

Il primo passo per disintossicare l’organismo dai troppi zuccheri è la preparazione psicologica.

Bisogna essere consapevoli infatti che l’astinenza da zuccheri può causare sbalzi d’umore, affaticamento, mal di testa e fame. Per contrastare gli episodi di voracità è consigliabile eliminare dalla propria dispensa gli alimenti che contengono zuccheri raffinati quali dolci, carboidrati, succhi di frutta e bibite.

Dopo aver eliminato i prodotti ricchi di zuccheri raffinati è bene rimpiazzarli con cibi che contengono zuccheri naturali (non si può infatti pensare di privare completamente l’organismo dell’apporto di saccarosio) come, per esempio, frutta, verdura e prodotti a base di cereali integrali.

Per abituare con gradualità il corpo al cambiamento, si consiglia di bere ogni giorno un multivitaminico, che assicura l’apporto di minerali e nutrienti necessario all’organismo per mantenersi in efficienza.

Il passo più difficile riguarda i pasti. È importante infatti saper programmare pasti con un basso contenuto calorico, combinando proteine magre, povere di grassi, a verdure ricche di fibre e frutta. Si può però concedersi qualche spuntino durante il giorno, sempre prestando attenzione a consumare prodotti naturali come noci, yogurt magro o frutta fresca.

Ricordarsi di bere molta acqua è fondamentale per ripulire velocemente l’organismo dalle tossine accumulate e contrastare la fame con un appagante senso di sazietà.

Infine è bene dedicare almeno 30-45 minuti delle proprie giornate all’attività fisica, qualsiasi essa sia. Mantenere il corpo allenato favorisce infatti il corretto smaltimento dei grassi e il mantenimento di una buona efficienza del metabolismo.

Contents.media
Ultima ora