Il latte di mandorle: una bevanda dissetante, antiossidante e dai molteplici benefici
Come riscaldare il latte di mandorle
Cucina

Come riscaldare il latte di mandorle

latte di mandorle
latte di mandorla

Il latte di mandorle, privo di lattosio e glutine e a basso contenuto di colesterolo, è un ottimo antiossidante ed è ricco di proteine e vitamine.

Il latte di mandorle vanta origini italiane. Le radici di questa bevanda dissetante sono da ricercare negli antichi monasteri siciliani. Da qui si è successivamente diffusa ed è largamente consumata anche da chi ha problemi di intolleranza al lattosio o al glutine, di cui questo latte è totalmente privo. Il latte di mandorla viene largamente utilizzato nelle diete vegetariane o vegane. Non ha infatti origine animale, ma vegetale, poiché si ottiene spremendo le mandorle tritate che vengono lasciate in infusione in acqua fredda. E’ possibile acquistarlo già pronto in commercio oppure prepararlo in casa con un procedimento semplice e veloce, per ottenere un prodotto naturale e genuino.

Come riscaldare il latte di mandorle

Anche se il latte di mandorle si differenzia da quello di vaccino, in quanto è di origine vegetale e non animale e non contiene né lattosio né colesterolo, le modalità per riscaldarlo sono simili a quelle usate per il latte di mucca.

Riscaldamento a bagnomaria

  • Mettete dell’acqua in una pentola e immergetevi un pentolino all’interno.

    Versate il latte di mandorle nel pentolino.

  • Se riscaldate a bagnomaria, accendete il fornello a fuoco medio per scaldare gradualmente il latte. Se invece utilizzate una singola pentola, il fuoco dovrebbe essere basso.
  • Togliete il latte dalla pentola e usatelo pure in una ricetta o bevetelo, se preferite. Il latte di mandorle è pronto quando inizia a emettere vapore.

Riscaldamento nel microonde

  • Mettete la quantità desiderata di latte di mandorle in un contenitore adatto al forno a microonde e copritelo con un tovagliolo di carta.
  • La temperatura del microonde deve essere al 50%.
  • Riscaldate per 30 secondi alla volta.
  • Ad ogni intervallo di 30 secondi, rimuovete il contenitore, mescolate il latte e controllatene la temperatura.
  • Togliete il contenitore dal microonde. Il latte di mandorle è pronto da bere o da utilizzare in qualche ricetta.

Proprietà e benefici del latte di mandorle

Come il latte di soia, anche il latte di mandorle ha un bassissimo contenuto di colesterolo; è quindi particolarmente indicato per chi ha problemi cardiovascolari.

E’ inoltre un ottimo antiossidante ed è ricco di vitamine A, B2, D, E. Contiene proteine, ferro, magnesio, potassio, calcio, selenio e zinco, aiutando così a prevenire il cancro e l’invecchiamento. Ha meno calorie del latte di soia e ciò lo rende particolarmente indicato nelle diete.

I benefici che il latte di mandorle produce nel nostro organismo sono molteplici: essendo infatti una bevanda digestiva, svolge un’azione di pulizia intestinale. E’ ricco di fibre naturali che proteggono le pareti dell’intestino, agevolandone il funzionamento. Dà notevoli benefici a chi ha problemi di colite, gastrite, e di colesterolo. E’ dissetante e contiene solo 50 calorie ogni 100 ml.

Precauzioni nel consumo di latte di mandorle

Come per qualsiasi altro alimento, anche per il latte di mandorle vale il principio di non esagerare. Il consumo eccessivo di latte di mandorle può infatti causare problemi a chi soffre, ad esempio, di tiroide. Si sconsiglia quindi questa bevanda a chi è affetto da questa patologia.

Inoltre, essendo il latte di mandorle privo di alcuni nutrienti fondamentali per la crescita, è da vietare ai neonati e nei primi anni durante il periodo dell’infanzia in generale.

Come utilizzare il latte di mandorle

Il latte di mandorle trova il suo più largo consumo, non solo nel campo alimentare, ma anche in quello della cosmesi. E’ particolarmente consumato al sud del nostro Paese, ma anche nei posti più caldi del mondo. Si utilizza per la preparazione, non solo di bevande dissetanti, ma anche di frullati e granite. I vegetariani e i vegani lo utilizzano molto in sostituzione alla panna e al burro, per la preparazione di piatti dolci e salati che contengono latte e derivati. Un altro utilizzo del latte di mandorle è nelle diete. Esso non contiene infatti lattosio. Uno degli aspetti negativi del latte di mandorle è che è spesso troppo dolce. Esso è privo in natura di zuccheri, che però vengono spesso aggiunti dai produttori, per renderne il sapore più gradevole.

Il consiglio è quindi o di prepararlo in casa, oppure di leggere bene le etichette e scegliere il prodotto senza zuccheri aggiunti. Nella cosmesi viene largamente utilizzato per la cura di capelli e viso. Svolge infatti un’azione detergente, nutriente e purificante per il viso e rafforza i capelli sfibrati, donandogli lucentezza.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Melchioni Vega estrattore a freddo
57.99 €
99.9 € -42 %
Compra ora
De Longhi DELONGHI Sfornatutto EO14902
149.99 €
179.99 € -17 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Giornaliera Large Rosso Scarlatto Co
22.5 €
Compra ora