Come scrivere la parodia di un film horror - Notizie.it
Come scrivere la parodia di un film horror
Scuola

Come scrivere la parodia di un film horror

Col proliferare dei film horror e dei loro sequel, in parallelo si è sviluppato il fiorente genere delle parodie. Film come Frankenstein junior, Il silenzio dei prosciutti e Scary movie sono solo alcuni noti esempi. Anche tu, con una pianificazione accurata, strizzando l’occhio alla commedia, puoi cimentarti nella scrittura della parodia di uno specifico film horror. Il segreto per il successo e la buona riuscita è di prendere spunto da scene del film originale e riproporle in chiave comica

Istruzioni

  1. Scegli il film che vorresti parodiare. Puoi sceglierne uno specifico che diventerà il tema principale della tua sceneggiatura, e aggiungere un mix di altri horror per lo sviluppo della trama, ma puoi anche prendere spunto da un genere da parodiare, ad esempio gli splatter o gli sci-fi
  2. Analizza in maniera approfondita i film. Prendi nota delle scene sul quale intendi basare la tua storia. Riscrivi in chiave comica i dialoghi, cercando di renderli simili ma divertenti.

    Ad esempio, potresti iniziare la scena con toni molto seri e paurosi ed inserire poi un oggetto fuori luogo e inaspettato, ad esempio una coscia di pollo al posto di una pistola

  3. Chiarite le idee e individuati i cardini della storia, inizia a scrivere la tua sceneggiatura. Anche se si tratta di una parodia, devi comunque seguire la classica struttura dei tre atti su cui dipanare la narrazione. Caratterizza i personaggi non in maniera troppo caricaturale ma come se si trattasse di un film serio
  4. Individua le locations. Più riesci mantenerti vicino all’ambientazione del film horror originale per marcare lo spunto della parodia, maggiori saranno i risultati in termini di riuscita
  5. Inserisci numerosi riferimenti alla cultura pop contemporanea. Ad esempio potresti prendere in giro situazioni politiche, o parodiare determinati personaggi famosi. Tuttavia non scegliere argomenti troppo circostanziati, perché dopo due o tre anni l’episodio originale verrebbe dimenticato e la parodia perderebbe il suo potere comico: cerca di individuare situazioni il più possibile eclatanti, famose o evergreen.

    Ad esempio, se decidi di scrivere un film sugli zombie, potresti dare ad uno dei morti viventi le sembianze di Cher o Madonna

  6. Ingaggia attori il più possible assomiglianti agli originali, vestili e pettinali allo stesso modo, senza però renderli dei perfetti cloni: ciò renderà la tua parodia molto più convincente.
  1. Concentrati bene sul finale, che determinerà il successo della tua parodia. Prendi il finale del film originale e cerca di renderlo il più possibile contorto e singolare per sorprendere il pubblico

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche