Come si calcola la Festa della mamma? - Notizie.it
Come si calcola la Festa della mamma?
Donna

Come si calcola la Festa della mamma?

festa della mamma

La giornata dedicata a tutte le mamme non ha una data precisa, ma è stato stabilito che si festeggia nella seconda domenica del mese di Maggio.

La festa della mamma è una ricorrenza civile festeggiata in moltissimi paesi del mondo atta a celebrare la figura della mamma e di conseguenza della maternità e della loro influenza a livello sociale. Scopriamo le origini di questa festa e in quale giorno dell’anno cade questa ricorrenza.

Le origini

La festa della mamma (Mother’s Day) è stata festeggiata per la prima volta in America nel 1908 da Anna M. Jarvis, un’insegnante del West Virginia, per onorare la morte della madre, una fervente attivista per la pace. Questa celebrazione divenne così diffusa tanto che, proprio il presidente americano Woodrow Wilson decise nel 1914 di renderla ufficiale. Il Congresso degli Stati Uniti decise di fissare la data dei festeggiamenti la seconda domenica di Maggio.
In realtà la vera ideatrice di questa festività fu l’attivista pacifica e abolizionista americana Julia Ward Howe che, già nel 1870, propose di creare il “Mother’s Day for Peace” ovvero “La Giornata della madre per la pace” come simbolo e momento di riflessione contro la guerra.

Inizialmente il movimento non ebbe successo e come abbiamo appena visto, dobbiamo aspettare 44 anni prima che venga riconosciuta da uno Stato.

La festa della mamma in Europa

La festività della Festa della mamma, dopo gli Stati Uniti, venne approvata prima in Svizzera nel 1917 e l’anno successivo in Finlandia. Nel 1919 fu la volta di Norvegia e Svezia e soltanto nel 1923 in Germania e l’anno seguente in Austria. Negli anni a seguire, anche gli altri stati europei si adeguarono e introdussero questa festività nei loro calendari.

In Italia

In Italia, la festa fu istituita con il nome di “Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo” e celebrata per la prima volta il 24 dicembre 1933 dal governo fascista all’interno del suo programma di politica della famiglia. In quell’occasione venivano premiate le madri italiane più prolifiche. La scelta della data era volutamente connessa alla ricorrenza religiosa del Natale.

La festa della mamma come la intendiamo oggi, invece, viene festeggiata a partire dagli anni Cinquanta. Nel 1956 il senatore e sindaco di Bordighera Raul Zaccari decise in collaborazione con il presidente dell’Ente Fiera del fiore e della pianta ornamentale cittadino, Giacomo Pallanza, di istituire la festa come motivo anche di promozione commerciale. L’anno successivo il parroco di Tordibetto, in provincia di Assisi, don Otello Migliosi, decide di festeggiare questa ricorrenza il 12 maggio per riconoscere il valore cristiano legato alla figura materna ma anche come punto di incontro tra le varie culture attraverso questa figura. Nel 1958, sempre Raul Zaccari, presenta ufficialmente al Senato della Repubblica una disegno di legge atto a ufficializzare la festa della mamma nel calendario italiano. Il dibattito si protrasse fino all’anno successivo ma alla fine fu deciso di fissare l’8 maggio come data dei festeggiamenti.

Come si calcola la data della festa della mamma

In origine era stato fissato un giorno preciso per festeggiare la festa della mamma ovvero l’8 maggio.

Nel tempo però in Italia si è preferito abbinare tale festa ad un giorno festivo decidendo in questo modo di farlo coincidere con la seconda domenica del mese di Maggio. Per questo, la festa non cade mai lo stesso giorno dell’anno, proprio come per la Pasqua. In molti paesi del mondo il giorno della ricorrenza rimane comunque nel mese di Maggio mentre, per circa un terzo, è stato deciso di fissare tale data nel mese di Marzo, come in molti paesi arabi per esempio, che hanno deciso di farla coincidere con l’Equinozio di Primavera.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche