Come sono le verruche plantari: diagnosi e cure
Come sono le verruche plantari: diagnosi e cure
Wellness

Come sono le verruche plantari: diagnosi e cure

Come sono le verruche plantari: diagnosi e cure
verruche plantari

Le verruche plantari sono fenomeni complessi. Diagnosi precoce e prevenzione sono comportamenti importanti da usare

Le verruche plantari sono un fenomeno difficile da contrastare poiché, ad oggi, non è ancora stata scoperta una cura in grado di debellare il papilloma virus, il virus responsabile della manifestazione di queste antiestetiche e dolorose protuberanze cutanee. Le verruche plantari hanno una forma rotonda ed un colore giallo tendente al grigio. Si diffondono sulla pianta del piede o sulle sue dita. Se combatterle è difficile, si può cercare quantomeno di limitare il danno.

Verruche

Capire di essere affetto da verruche plantari è semplice. D’altra parte, lo stesso dermatologo, tranne nei casi più complessi, diagnostica al paziente la presenza di verruca plantare attraverso un banale esame ottico. Le verruche plantari hanno dimensioni ampie, ma non di rado si trovano verruche più piccole, che è facile confondere con dei calli o dei duroni. Tuttavia, le verruche plantari provocano disagio e dolore quando si cammina.

La possibilità di guarire da una verruca plantare è tanto più alta quanto più rapido è il consulto con lo specialista.

Se alcuni pazienti guariscono dalle verruche plantari naturalmente, altri hanno bisogno di ricorrere ad un trattamento terapeutico che guarirà il paziente affetto da verruca plantare nel giro di poche settimane. Quanto più è esteso il fenomeno, tanto più è il disagio ed il fastidio provato dal paziente. In questi casi, non aspettate che la verruca passi da sola, ma consultate un medico il prima possibile, poiché un danno così esteso influenza la vostra camminata e la vostra postura.

Verruche contagio

E’ importante sfatare quel mito secondo cui chi è affetto da verruca, sia plantare che non, contamini anche gli altri soggetti o, toccandosi, addirittura se stesso. Stranamente, sembrerebbe che i popoli abituati a camminare scalzi siano meno propensi a contrarre una verruca plantare. Questo succede perché, a furia di camminare scalzo, il piede respinge autonomamente il papilloma virus, il virus responsabile della comparsa delle verruche. Al contrario, l’umidità ed il sudore ai quali il piede è esposto nella scarpa, favorisce il contagio.

Poiché camminare scalzi, soprattutto nella nostra società, è pressoché impossibile è importante la prevenzione. I luoghi umidi ed affollati sono quelli in cui il papilloma virus prolifera, per cui è un questi luoghi che sarà necessario mettere in atto delle precauzioni.

  • Se frequentate bagni, docce e spogliatoi pubblici indossate sempre delle infradito. Dopo aver indossato le scarpe, fatele arieggiare ed indossate, ogni giorno, calzini puliti. Se siete vittime di una verruca plantare non condividete i vostri indumenti con altri. Indossate sempre indumenti puliti.
  • Inoltre, proteggete le vostre verruche con delle garze sterili o dei cerotti specifici. Evitate di graffiarle per evitare che la lesione si estenda. Consultate uno specialista il prima possibile e risolvete il problema.

Migliori 3 cerotti per verruche

Per quanto sia complesso liberarsi dalle verruche, plantari e non, esistono dei rimedi ai quali possiamo ricorrere per cercare, quantomeno, di limitare il danno. Il paragrafo che segue potrà, dunque, essere per il lettore un punto di riferimento dove trovare i migliori prodotti per contrastare il fenomeno verruca.

Ogni prodotto è in vendita su Amazon. La nostra classifica segue un ordine puramente casuale, poiché ogni cerotto si rivela efficace allo stesso modo.

1) Protezione auto-adesiva per verruche plantari

Il prodotto può essere utilizzato, sia dagli adulti che dai bambini di età superiore ai 3 anni, per un limite massimo pari a cinque giorni. L’obiettivo principale è quello di alleviare le tensioni ed il dolore che il piede affetto da verruca plantare avverte durante il movimento. D’altro canto, il gel presente sull’adesivo dovrebbe anche favorirne la scomparsa. Il prodotto non ha controindicazioni per i pazienti affetti da diabete. I cerotti presenti nella confezione possono essere lavati a riutilizzati

2) Cerotti per verruche

La confezione contiene sedici cerotti specifici per verruche, trasparenti e resistenti all’acqua. I cerotti sono studiati per ridurre il rischio di contaminazione e favorire la guarigione. Il prodotto presenta due forme diverse, di misura diversa, ed è specifico per le verruche plantari.

3) Cerotti per verruche mani e piedi

All’ultimo posto della nostra classifica si posiziona un prodotto specifico sia per le mani che per i piedi.

Purtroppo, la persona affetta da verruca, verosimilmente, ne vede comparire più di una in zone diverse del corpo. Trovare la convenienza, anche economica, di risolvere due problemi diversi con un unico prodotto, può essere un grande conforto. I cerotti sono trasparenti e resistenti all’acqua, riducono il rischio di contaminazione e favoriscono la guarigione. Il prodotto contiene acido salicilico.

Cerotti depurativi

E’ importante proteggere i nostri piedi esattamente come proteggiamo qualunque zona del nostro corpo. Nell’articolo che avete appena letto abbiamo affrontato l’imbarazzante fenomeno della verruca plantare. Tuttavia, i nostri piedi possono essere affetti anche da altre forme di fastidio e disagio. Leggete quest’articolo per scoprire come prendervi cura della salute dei vostri piedi ricorrendo a dei rimedi naturali, come quelli del cerotto depurativo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche