Come svegliare qualcuno che sta avendo un terrore notturno | Notizie.it
Come svegliare qualcuno che sta avendo un terrore notturno
Salute & Benessere

Come svegliare qualcuno che sta avendo un terrore notturno

Secondo il Night Terrors Resource Center, terrori notturni si verificano di solito da quindici minuti a un’ora dopo di andare a dormire. Questo è il momento in cui una persona è nella fase REM del sonno prima della fase REM più profonda. I terrori notturni sono più comuni nei bambini piccoli, ma gli adulti possono anche averli. I terrori notturni sono diversi dagli incubi – in quanto si verificano nella quarta tappa del sonno – mentre gli incubi possono accadere in qualsiasi fase del ciclo del sonno. Una notte di terrore provoca in genere respirazione rapida e la frequenza cardiaca elevata. E’ bene svegliare una persona da un terrore notturno – anche se alcuni credono che sia meglio non disturbare la persona – poichè il terrore finirà da solo e svegliare il dormiente lo fa agitare.


Istruzioni:

1. Spostare gli oggetti di mezzo che possono ferire la persona che ha il terrore notturno. Spostare la lampada a distanza di sicurezza.

2.

Avvicinati alla persona che ha il terrore notte e svegliala dolcemente. Parla con voce rassicurante. Se la persona è confusa o agitata, cerca di calmarla. Rassicurala che tutto va bene.

3. Rispondere onestamente alla persona che la mattina dopo, chiedere sul terrore notturno. Non dite loro che non è successo niente. Ma non farglielo ricordare, se non ricorda.

4. Rassicura la persona che ha incubi notturni, non è anormale e può succedere a chiunque. Spiega che avere un terrore notturno non significa che lui o lei ha problemi psicologici.

5. Calma un bambino per aiutarlo a dormire dopo una notte di terrore
Note:

Seguire una routine rilassante prima di coricarsi per ridurre lo stress prima di coricarsi.

Non lasciare che un bambino o una persona soggetta a paure notturne sia stanco.

Non dite a una persona che i terrori notturni sono solo sogni. Questo li sconvolge.

Non urlare a qualcuno che ha un terrore notturno.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche