Commissario Ue Moscovici: per l'Italia flessibilità per eventi straordinari
Commissario Ue Moscovici: per l’Italia flessibilità per eventi straordinari
Economia

Commissario Ue Moscovici: per l’Italia flessibilità per eventi straordinari

italia padoan

Il Commissario dell’Unione Europea Pierre Moscovici ha ribadito la disponibilità a considerare elementi di flessibilità specifici per l’Italia.

In occasione del recente Eurogruppo, il Commissario Ue per gli Affari Economici Pierre Moscovici ha ribadito quanto di recente dichiarato in merito alla disponibilità alla flessibilità nei confronti dell’Italia. In termini di presentazione della nuova legge in materia di misure finanziarie, per il governo italiano si tratta di un’importante considerazione, che potrebbe risultare decisiva.

Commissione Ue disponibile alla flessibilità, ma l’Italia deve continuare a essere seria nello sforzo di riduzione del deficit

“Mi sono intrattenuto a lungo e amichevolmente con Pier Carlo Padoan a Washington” ha raccontato Moscovici, “siamo coscienti degli sforzi fatti dall’Italia per ridurre il suo deficit, sappiamo anche che possono intervenire delle circostanze eccezionali e questa Commissione si è sempre mostrata disponibile a prendere in conto delle flessibilità, per riforme, investimenti, o quando succedono elementi straordinari, penso a rifugiati o terremoto”.

Secondo Moscovici, da parte di Bruxelles c’è la costante intenzione di “fare in modo che l’Italia sia un paese al centro della zona euro, forte e impegnato nella costruzione europea che resiste al populismo”. “La flessibilità permette di avere un’interpretazione intelligente del Patto”, ha proseguito il Commissario Ue, che però non ha perso l’occasione per ricordare che “ci sono comunque delle regole che vanno rispettate da tutti”. In questo senso, occorre che “l’Italia continua a essere seria nello sforzo di riduzione del deficit”.

Italia e Commissione Ue lavorano fianco a fianco, non serve fornire alcuna rassicurazione

La replica per conto dell’Italia è arrivata dal ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, il quale ha garantito che il nostro paese lavora “in assoluto rispetto delle regole e in collaborazione” con la Commissione Europea.

“Non c’è il problema di rassicurare nessuno” ha proseguito Padoan, “stiamo lavorando fianco a fianco, intanto il governo sta preparando il bilancio che sarà approvato dal consiglio dei ministri”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche