×

Compie 20 anni la prima centrale completamente cinese

default featured image 3 1200x900 768x576

imageLa Cina festeggia il ventesimo compleanno del primo impianto nucleare completamente pensato, progettato e costruito da ingegneri locali.

E’ la centrale di Qinshan, non lontana dalla metropoli di Shanghai, che ha cominciato il ciclo operativo nel dicembre del 1991.

Ancora più rimarchevole il fatto che, in questi venti anni, Il Qinshan Nuclear Power Plant non ha fatto registrare incidenti che abbiano comportato rischi per il personale che lavora all’impianto o per chi risiede nell’area circostante, e nemmeno per l’ambiente.  Nessuno ei suoi indicatori d radiazione, infatti, risulta essere oltre il livello dell’ambiente naturale.

In questi venti anni, Qinshan ha prodotto 40,5 miliardi di kWh: l’equivalente a 16 milioni di tonnellate di carbone. Il contributo della centrale nucleare nella lotta all’inquinamento atmosferico, al riscaldamento globale e ai cambiamenti climatici si può esprimere in 40 milioni di tonnellate di emissioni di biossido di carbonio e 1,2 milioni di tonnellate di emissioni di biossido di zolfo evitate.

“L’energia nucleare rimane una scelta realistica per la Cina, allo stato attuale delle cose”, ha detto Sun Qin, presidente di CNNC, in un simposio organizzato dalla stessa CNNC sabato scorso.

Sun Qin ha aggiunto che l’azienda continuerà ad investire nel settore dell’energia nucleare In particolare, guarderà verso le nuove tecnologie, alla ricerca di un nucleare più efficiente e sicuro.

Contents.media
Ultima ora