×

Comportamento post-operatorio di un gatto sterilizzato

La sterilizzazione del gatto maschio è l’unico modo infallibile per evitare cucciolate indesiderate, aggressioni territoriali, e pericolose passeggiate su lunghe distanze. Lo stesso intervento è rapido e l’incisione è piccola e non richiede nemmeno punti di sutura. Ci sono cose che dovreste sapere, tuttavia, circa il comportamento post-operatorio del vostro gatto.

Effetti post-anestesia

I gatti in genere tornano a casa poche ore dopo l’intervento, quindi il vostro gatto può essere ancora molto stanco e magari preferisce essere lasciato solo a dormire. Questo è normale. Se si nasconde per più di un giorno, potrebbe significare che prova ancora dolore e dovreste vedere il veterinario, in questo caso.

Sito d’incisione

Il vostro gatto può tentare di leccare il sito d’incisione. Non permetteteglielo.

Se sembra problematico impedirglielo, chiedete al vostro veterinario un collare elisabettiano per impedirgli di raggiungerlo.

Inappetenza

Il tuo gatto può decidere di saltare la cena per quella notte, e va bene così. A volte l’anestesia può lasciare i gatti con lo stomaco un po’ scombussolato. Mangierà quando sarà pronto.

Evitare la lettiera

Si raccomanda di usare brandelli di carta come lettiera, nel decorso post operatorio, per evitare d’ infettare l’incisione. Se al vostro gatto non piacciono i brandelli di carta di il giornale, esistono sabbiette specifiche per i decorsi post-chirurgici che assomigliano alla solita lettiera ma non producono la polvere che potrebbe entrare nell’incisione. È possibile trovarle nei negozi di animali.

Comportamento a lungo termine

Il tuo gatto sterilizzato ora ha il 90 per cento di probabilità in meno di scappare, combattere o spruzzare: questi comportamenti cessano subito dopo l’intervento chirurgico nel 60 per cento dei casi.

Leggi anche