×

Compra lussuosa villa in Sardegna con i soldi dei malati a Lourdes: rischia ora il processo

Alessandro Pinna, ex presidente della sezione romana di Unitalsi è accusato di aver comprato una villa in Sardegna con i soldi dei malati a Lourdes.

compra villa rischia processo compra villa rischia processo

Alessandro Pinna, ex presidente di Unitalsi, sezione romana e attuale presidente del Collegio sindacale dell’Asl di Rieti rischia il processo dopo essere stato accusato di aver comprato una villa di lusso in Sardegna, il tutto utilizzando fondi dei malati per i pellegrinaggi a Lourdes.

Stando a quanto scrive “Il messaggero”, nella giornata di lunedì 27 settembre, si terrà l’udienza davanti al giudice per le indagini preliminari. In questa occasione verrà chiarito o meno se l’uomo sarà rinviato a giudizio.

compra villa rischia processo, tre i capi d’accusa a suo carico

Stando a quanto appreso, sarebbero ben tre i capi d’accusa a suo carico. Tra questi si segnala l’appropriazione indebita per i reati compresi dal 2009 e il 2016.

L’uomo infatti è stato accusato di aver sottratto all’associazione che si occupa di trasportare i malati in pellegrinaggio circa 1.800.000 euro. Si segnala a tal proposito che nell’udienza del 27 settembre potrebbe rischiare anche Emanuele Trancalini, accusato degli stessi capi di accusa mossi all’ex presidente. A costituirsi invece parte civile sarà Unitalsi.

compra villa rischia processo, Maurizio Gasparri ha presentato interrogazione

La vicenda era emersa a seguito di alcune anomalie riscontrate nel bilancio che sono seguite da ulteriori accertamenti.

Due anni dopo Unitalsi ha presentato denuncia alle Forze dell’ordine. Circa questa vicenda si era mobilitato persino Maurizio Gasparri che aveva quindi posto un’interrogazione al Ministro della Salute Speranza. C’è di più. Da indagini sarebbe emerso che i barellieri si sarebbero impossessati di soldi dell’associazione, grazie all’ausilio di tre persone complici.

compra villa rischia processo, D’Amato: “Si dimetta”

Intanto l’assessore regionale alla sanità Alessio D’Amato ha invitato Pinna a dimettersi dall’asl di Rieti.

Contestualmente ha messo in evidenza quanto sia importante che Pinna si dimostri sereno proprio perché è fondamentale che provi la sua estraneità dei fatti: “Stamane ho avuto un colloquio telefonico con il Direttore Generale della Asl di Rieti, Marinella D’Innocenzo, condividendo con lei l’opportunità delle dimissioni del Presidente del Collegio sindacale della Asl di Rieti, affinché possa serenamente dimostrare la sua estraneità ai fatti che gli vengono attribuiti. Il ruolo di Presidente in un organismo di controllo deve essere svolto in maniera serena e pertanto è opportuno che il presidente Alessandro Pinna, rassegni le sue dimissioni”.

Contents.media
Ultima ora