×

Concerti di Justin Bieber: il no di Pechino alla star canadese

Pechino ha deciso di non consentire i concerti di Justin Bieber a causa del suo cattivo comportamento. La star non ha commentato.

default featured image 3 1200x900 768x576

Pechino ha deciso di non invitare Justin Bieber. La conclusione pare essere giunta a causa del “cattivo comportamento” avuto in passato dal cantante. Nonostante il talento riconosciuto alla giovane star canadese, Pechino ne ha ugualmente vietato gli eventi. Il no ai concerti è arrivato in risposta alle domande dei fan postate sul sito web della Divisione Cultura della municipalità di Pechino.

Secondo l’istituzione, la decisione è stata presa nell’interesse degli standard imposti, dell’ordine e della necessità di fare pulizia sulle esibizioni artistiche locali.

Justin Bieber non potrà quindi esibirsi in Cina, almeno fino a nuovo ordine. L’ha deciso l’Ufficio della Cultura di Pechino, che in una comunicazione ha reso noto il motivo di tale conclusione. A quanto pare, la giovane star avrebbe tenuto in precedenza una cattiva condotta, sia sul palco che fuori.

Nel 2013 il cantante si era esibito in Cina, ma i suoi comportamenti avevano deluso il pubblico. Questo viene spiegato nella nota ufficiale.

Nel dettaglio, in quell’occasione Justin Bieber si era tolto la maglietta sul palco e aveva girato a petto nudo per le strade di Pechino. Sempre in quel frangente, il cantante era stato fotografato mentre visitava la Grande Muraglia comodamente seduto sulle spalle di due guardie del corpo.

L’agenzia ha anche aggiunto: «Speriamo che Justin Bieber continui a migliorare il suo comportamento, crescendo. E che diventi un cantante realmente amato dal pubblico». Per ora, conclude l’agenzia, «non è appropriato invitare artisti con un cattivo comportamento». Tale dichiarazione dell’Ufficio della Cultura di Pechino non dovrebbe comunque essere un divieto formale per i concerti di Bieber.

Justin Bieber vietato in Cina: la star non commenta

Per il momento il cantante canadese non ha commentato l’episodio.

Alcuni media cinesi avevano scritto che Justin Bieber avrebbe dovuto tenere un concerto in Cina quest’anno. Ma non ci sono date confermate: tra settembre e ottobre sarà in tour a Tokyo, Singapore e Hong Kong. Il curriculum professionale dell’artista canadese è in effetti conosciuto per le numerose marachelle collezionate negli ultimi anni. Nel 2014, ad esempio, era finito in manette per aver guidato in stato di ebbrezza una Lamborghini presa a noleggio per partecipare a una gara clandestina. Negli anni, poi, Justin Bieber era anchefinito al centro delle cronache per aggressioni, minacce e atti di vandalismo.

Nonostante quest’ultimo inconveniente, la star amata in tutto il mondo sta attraversando un momento positivo per la sua carriera. La sua voce, infatti, è presente in tre delle maggori hit del momento: in un remix di Despacito con Daddy Yankee, 2 U con David Guetta alla console e I’m the One di Dj Khaled.

Contents.media
Ultima ora