> > Condannato il "rapinatore-passeggero": a fare i colpi si faceva portare in taxi

Condannato il "rapinatore-passeggero": a fare i colpi si faceva portare in taxi

I carabinieri arrestano un 27enne polacco

Con quel mezzo aveva raggiunto due supermercati di Rovigo e di Copparo, condannato il "rapinatore-passeggero": a fare i colpi si faceva portare in taxi

In Veneto è stato condannato il “rapinatore-passeggero”: a fare i colpi si faceva portare in taxi.

In provincia di Rovigo un 27enne polacco andava a commettere crimini con l’auto a noleggio. Per l’uomo è stata emessa una condanna a 6 anni e 2 mesi di reclusione e a 2mila euro di multa. In più il giovane dovrà pagare le spese processuali e di custodia in carcere. La sentenza del  giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Rovigo a carico del cittadino polacco di 27 anni è figlia di una vicenda surreale. 

Rapinatore-passeggero si faceva portare in taxi

L’uomo era infatti accusato di due rapine, commesse con una pistola e picchiando le vittime. E quei brutali colpi l’uomo li aveva messi a segno avendo raggiunto due supermercati, di Rovigo e di Copparo, presso i quali si sarebbe fatto accompagnare in taxi. I fatti risalivano all’inizio dell’estate scorsa, quando il condannato era stato messo sotto indagine dai carabinieri ed arrestato a settembre. 

Le indagini dei carabinieri e l’arresto

Quella ordinanza di custodia cautelare chiesta e ottenuta dalla Procura, sulla base delle indagini dei carabinieri della Compagnia di Rovigo, aveva spiegato molto bene che il 27enne chiamava un taxi, entrava sul luogo da rapinare, faceva il colpo e si dileguava come un qualsiasi passeggero.