> > Condannato per aver picchiato la moglie: congedato appuntato della Guardia di...

Condannato per aver picchiato la moglie: congedato appuntato della Guardia di Finanza

Picchia moglie

Congedato dalla Guardia di Finanza un 48enne a cui la Cassazione ha confermato la condanna a tre anni di reclusione per aver picchiato la moglie.

Un uomo di 48 anni è stato congedato dalla Guardia di Finanza dopo che la Cassazione gli ha confermato una condanna a tre anni di reclusione per aver picchiato la moglie

Condannato per aver picchiato la moglie: congedato appuntato della Guardia di Finanza

Un uomo di 48 anni è stato congedato dalla Guardia di Finanza. Cinque mesi fa la Cassazione ha confermato la condanna a tre anni di reclusione inflittagli due anni prima dalla Corte d’Appello di Palermo per lesioni gravissime alla moglie di 46 anni. Il 12 gennaio 2010, nella loro casa di Mazara del Vallo, ha picchiato la moglie con calci e pugni, procurandole la rottura della milza, che poi è stata asportata in ospedale.

Nel dicembre 2016, il giudice Lorenzo Chiaramonte ha condannato il militare a sei anni di reclusione. 

La donna inizialmente aveva detto di essersi fatta male da sola

La donna aveva dichiarato di essersi fatta male accidentalmente, dopo essere caduta in casa. Il 23 giugno 2016, in aula, in lacrime, ha poi dichiarato che era stato il marito a picchiarla, dopo che lei gli aveva confessato di avere interesse per un altro uomo.

A ribadire agli inquirenti la tesi dell’accidentalità erano stati anche i familiari della donna, ma dalle intercettazioni gli investigatori hanno capito che a provocarle quelle gravi lesioni era stato il marito.