Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Confessa il tradimento e incendia l’auto come prova d’amore, muore 23enne romano
Cronaca

Confessa il tradimento e incendia l’auto come prova d’amore, muore 23enne romano

Ustioni del terzo e quarto grado sul 95% del corpo, la corsa all’ospedale Pertini di Roma e poi il trasferimento d’urgenza con l’eliambulanza al centro ustioni del Cardarelli di Napoli.
Alessandro Pieraccini, 23 anni, non ce l’ha fatta a sopportare il dolore delle fiamme che lo hanno avvolto in un istante, mentre tentava un gesto estremo per evitare la rottura della sua relazione.

Un litigio tra fidanzati, lui che confessa alla sua ragazza un tradimento, lei non è disposta a perdonarlo e così il giovane sembra abbia deciso di appigliarsi all’unica “prova d’ amore” che gli è venuta in mente in quel momento. Si dirige verso il distributore di carburante più vicino al parcheggio condominiale dove era scoppiata la lite, riempie una tanica di benzina e gridando il suo amore cosparge la sua auto, una Golf, con il liquido. La scintilla che ha dato fuoco alla vettura è stata la sua condanna a morte, perchè Alessandro non si era reso conto di essersi inzuppato lui stesso con la benzina, prendendo fuoco sotto gli occhi pietrificati della fidanzata Cristel, chiusa nel silenzio di un dolore che non dà pace.

Al bar dove il ragazzo lavorava, nel quartiere di Vigne Nuove tutti piangono un giovane pieno di vita, innamorato che, secondo la madre, mai avrebbe fatto un gesto simile.

Sono state richieste nuove perizie sull’auto, perchè quel che resta di questa famiglia già segnata da trascorsi familiari difficili (la madre di Alessandro è rimasta vedova 10 anni fa e le sono state tolte dalla custodia gli altri due figli) chiede che venga appurata la verità, senza puntare il dito contro nessuno.

A via Rodolfo Valentino la commozione tra amici, vicini di casa e parenti è tanta. Per un’altra giovane vita che si spegne, per l’incauta incoscienza nel dimostrare un pentimento. Perchè l’amore non si può pagare con la vita.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche