×

Congo, omicidio Luca Attanasio: “Primi arresti per l’assassinio dell’ambasciatore italiano”

In Congo, sono stati effettuati i primi arresti di alcuni sospettati, colpevoli dell’attacco che ha condotto all’omicidio dell’ambasciatore Luca Attanasio.

Morte
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

La Repubblica del Congo ha annunciato di aver provveduto all’arresto dei responsabili dell’omicidio dell’ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista Moustapha Milambo.

Congo, omicidio Luca Attanasio: “Primi arresti ratificati”

Nella giornata di sabato 22 maggio, la Repubblica democratica del Congo (RdC) ha comunicato di aver arrestato alcuni sospettati che sono stati ricollegati all’attacco avvenuto lo scorso 22 febbraio 2021 nella provincia orientale del Nord Kivu.

In questa circostanza, l’assalto provocò la drammatica morte dell’ambasciatore dell’Italia Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e del collaboratore del Programma alimentare mondiale (Pam) Moustapha Milambo.

La notizia è stata diramata dal presidente della Repubblica democratica del Congo, Felix Tshisekedi, le cui dichiarazioni sono state riportate dal quotidiano congolese Actualite.

Congo, omicidio Luca Attanasio: attacco programmato da organizzazione

A proposito della vicenda e sulla base di quanto riportato dal giornale nazionale, il presidente Tshisekedi ha asserito che, in seguito agli elementi emersi durante le indagini e alle testimoniante raccolte nel corso degli interrogatori ai quali sono stati sottoposti i sospettati, le forze dell’ordine congolesi sono convinte che l’attentato sia stato promosso da “un’organizzazione”.

L’attacco, quindi, sembrerebbe essere stato programmato da un gruppo di aggressori afferenti a bande armate: per questo motivo, le autorità del Paese africano stanno lavorando al fine di rintracciare il leader dell’organizzazione responsabile della morte dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio, del carabiniere Iacovacci e del collaboratore Milambo.

La vicenda che ha portato al drammatico decesso dei tre uomini, inoltre, è alla base di tre differenti indagini attive: si tratta, nello specifico, dell’inchiesta aperta presso il Dipartimento per la sicurezza delle Nazioni Unite, dell’inchiesta condotta dalle autorità italiane e, infine, dell’inchiesta promossa dalla Repubblica democratica del Congo.

Congo, omicidio Luca Attanasio: le parole del presidente congolese

In relazione ai progressi maturati nella ricerca dei responsabili dell’assalto del 22 febbraio 2021, il presidente Tshisekedi ha spiegato: “Le indagini continuano. Ci sono sospetti che sono stati arrestati ed interrogati. Al di là di questi sospetti, c’è sicuramente un’organizzazione. Sono banditi che intercettano e aggrediscono gli automobilisti sulla strada, organizzati in bande e che hanno sicuramente qualcuno che li guida.

Questo è tutto ciò che dobbiamo mettere insieme e risalire come una catena”.

Rispetto alla prematura scomparsa del diplomatico Luca Attanasio, invece, il presidente congolese – che, attualmente, ricopre anche la carica di presidente ad interim dell’Unione africana – ha precisato: “Conoscevo personalmente questoambasciatore. È terribile. Sono rimasto davvero sconvolto dalla sua morte. Mi motiva di più a cercare sospetti e soprattutto a porre fine a queste sacche di violenza nella parte orientale del Paese”.

Contents.media
Ultima ora