×

Consiglio dei Ministri, via libera a decreto su estensione Green Pass e quarantene

Modifica della quarantena, Super Green Pass e prezzo delle mascherine Ffp2. Sono queste alcune delle novità discusse in Consiglio dei Ministri.

CdM misure Governo Draghi

Via lìbera al decreto sull’estensione dell’uso del Green Pass e le quarantene. Questa una delle principali novità che è stata messa sul tavolo del Consiglio dei Ministri che si è tenuto in data mercoledì 29 dicembre. Da quanto si apprende sarebbe stata posta all’attenzione dell’esecutivo la possibilità di ridurre il prezzo delle mascherine Ffp

CdM misure Governo Draghi, non sarebbe passata la possibilità di estendere il Super Green Pass a tutti i lavoratori

Uno dei principali nodi messi sul tavolo riguarda l’estensione del Green Pass e del Super Green Pass. Proprio su questo fronte sono state introdotte alcune significative novità. In particolare, a partire dal 10 gennaio 2022 e fino al termine dello stato di emergenza, il Super Green Pass verrà esteso anche per alberghi, strutture ricettive, sagre o ancora esercizi all’aperto tra cui ristorazione e centri benessere.

È stato invece posto un freno alla possibilità di estendere il Green Pass rafforzato a tutti i lavoratori.

Su questo punto il Ministro Giorgetti avrebbe messo in evidenza come tale estensione diventerebbe un “obbligo vaccinale”. Anche da parte del Ministro Patuanelli – riporta ANSA – è stata posta l’attenzione sul fatto di ragionare a questo punto sull’obbligo vaccinale. Ha quindi aggiunto: “Non siamo contrari all’obbligo di super Green pass come dimostrano i precedenti decreti, ma con raziocinio. Forse a questo punto conviene ragionare sull’obbligo vaccinale”.

CdM misure Governo Draghi, importante modifica alla quarantena

Non meno importante invece la modifica della quarantena che potrebbe suddividersi in tre categorie. Nella prima categoria sono inclusi tutti coloro che hanno effettuato un ciclo completo di vaccinazione o hanno ricevuto la dose booster da meno di 120 giorni. In questo primo caso, qualora si entri a contatto con un positivo, ma non se ne abbiano i sintomi, sarà sufficiente vigilare sul proprio stato di salute con relativo tampone che dovrà essere effettuato al quinto giorno dall’avvenuto contatto.

Nel caso in cui si sia in possesso di Green Pass rafforzato da più di 4 mesi, il periodo di quarantena scende dagli attuali 7 giorni a 5 giorni al termine del quale ci si dovrà sottoporre al tampone. Nessuna modifica invece per chi non si è ancora vaccinato, il cui periodo di quarantena rimane di 10 giorni.

Infine per chi è impiegato nei servizi essenziali, il periodo di quarantena è stato azzerato. Nel caso si entri a contatto con un positivo sarà tuttavia obbligatorio indossare la mascherina del tipo Ffp2 per una settimana.

CdM misure Governo Draghi, si va verso la riduzione dei prezzi delle mascherine

Infine per ciò che riguarda le mascherine Ffp2, già obbligatorie in diversi luoghi e mezzi pubblici quali bus, cinema, teatri o ancora palestre, sarebbe stata discussa la possibilità di ridurre il loro prezzo di vendita che potrebbe aggirarsi ad un euro. Da quanto si apprende tale proposta sarebbe stata “condivisa” nell’esecutivo. La struttura commissariale che verrà incaricata, avrà l’importante ruolo di stipulare con le farmacie convenzioni ad hoc.

Contents.media
Ultima ora