×

Consiglio Supremo di Difesa convocato da Mattarella: cosa è e perché è stato convocato

La decisione dell'Italia per fronteggiare la crisi Russia-Ucraina: Consiglio Supremo di Difesa convocato da Mattarella, perché è stato fissato con urgenza

Sergio Mattarella

La notizia è di queste ore: Consiglio Supremo di Difesa convocato da Sergio Mattarella per il pomeriggio di oggi, 24 febbraio. L’organismo è stato convocato perché la guerra fra Russia ed Ucraina ha spinto il Capo dello Stato ad esercitare una triste ma a questo punto necessaria prerogativa: fare il punto su una situazione di cui il Capo delle Forze Armate deve essere messo al corrente in quanto alla linea del governo.

Per le 16 e 30 di oggi dunque il Presidente della Repubblica ha convocato il Consiglio Supremo della Difesa. Da un lato infatti c’è la strategia della Nato si cui l’Italia fa parte, dall’altro c’è la sovranità nazionale che ingiunge di fare il punto secondo le direttrici dell’esecutivo sulla crisi fra Mosca e Kiev.

Consiglio Supremo di Difesa: l’Ucraina è vicina e l’Italia è nella Nato

Il sunto è drammatico ma empirico: c’è una escalation militare alle porte dell’Europa e l’Ucraina dista dal confine del Friuli molto meno di quanto non faccia intuire la geografia mainstream, senza contare che l’Italia è membro Nato e spot di importantissime basi atlantiche. Il Consiglio supremo di Difesa è un organo “di rilevanza costituzionale preposto all’esame dei problemi generali politici e tecnici attinenti alla sicurezza e alla difesa nazionale“. Dove è sancita la sua esistenza? Nella Costituzione, all’articolo 87.

Chi lo presiede? Il Capo dello Stato, che coordina il Presidente del Consiglio dei ministri, i Ministri di Esteri, Interno, Economia, Difesa, Sviluppo economico e il Capo di stato maggiore della difesa. Sono membri anche il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, il Segretario generale della Presidenza della Repubblica ed il Segretario del Consiglio supremo di difesa.

Cosa si decide o discute nel Consiglio Supremo di Difesa

In circostanze di eccezionale gravità possono partecipare al CsD anche “altri membri di forze armate e carabinieri oltre a soggetti e personalità in possesso di particolari competenze in campo scientifico, industriale ed economico ed esperti in problemi militari”. Con la convocazione del Consiglio il Capo dello Stato “acquisisce particolari conoscenze degli orientamenti del Governo in materia di sicurezza e difesa, per poter svolgere adeguatamente il complesso ruolo di equilibrio e garanzia attribuitogli dalla Costituzione ed a porre i suoi componenti nelle condizioni di esercitare, in maniera sinergica rispetto a linee d’azione condivise, i rispettivi ruoli istituzionali, sia in rapporto alla propria specifica area di competenza sia a supporto di quella di ciascuno degli altri”.

Contents.media
Ultima ora