×

Conte: “Per Renzi Mancini era un mio uomo? Con lui solo rapporti istituzionali”

Conte: “Per Renzi Mancini era un mio uomo? Con lui solo rapporti istituzionali. È un uomo dell'intelligence, abnorme dire 'uomo di questo o di quello'”

Giuseppe Conte

L’ex premier Giuseppe Conte non ci sta a sentirsi definire manovratore di barbe finte e sbotta: “Per Renzi Mancini era un mio uomo? Con lui solo rapporti istituzionali”. L’ex presidente del Consiglio è intervenuto dopo essere stato interpellato da Report in merito all’ultima “coda” della vicenda che vede Matteo Renzi al centro delle polemiche per il suo dialogo con il dirigente dei servizi Marco Mancini.

E Conte ha voluto precisare subito che ciò che Renzi avrebbe lasciato intendere non sta né in cielo né in terra.

Conte mette le mani avanti: “Per Renzi Mancini era un mio uomo? Con lui solo rapporti istituzionali”

Non ci sta nella misura in cui gli uomini dell’intelligence sono uomini dello stato e non di chi in quel momento ne sostanzia gli spot istituzionali. Ecco come ha esordito Giuseppe Conte: “Matteo Renzi dice che Marco Mancini era mio uomo? È un uomo dell’intelligence, una concezione abnorme dire ‘uomo di questo o di quello’.

Io sono stato il presidente del Consiglio e ho lavorato con l’Intelligence nell’ambito del mio ruolo istituzionale. L’ho incontrato in incontri ufficiali e istituzionali”.

Conte: “Per Renzi Mancini era un mio uomo? Con lui solo rapporti istituzionali e valutazioni non politiche”

Sui presunti rapporti con il dirigente del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza Conte quindi non ha dubbi e non ha siparietti complottardi da mascherare.

“La richiesta di Mancini per diventare vicedirettore del Dis sul mio tavolo? Non entro in queste valutazioni, perché ho sempre esercitato mio ruolo con responsabilità istituzionale. Non commento aspirazioni di singoli. Siccome sono informazioni di cui sono in possesso in virtù del mio ruolo istituzionale, non credo sia opportuno fare commenti pubblici”.

Conte: “Per Renzi Mancini era un mio uomo? Con lui solo rapporti istituzionali”. Cosa ne pensa Salvini

E sull’incontro Renzi-Mancini ripreso da una docente è intervenuto anche Matteo Salvini, che ha smorzato molto i toni della vicenda. “Incontrare uomini dei servizi di sicurezza mi sembra una cosa normale. Io ne ho incontrati a decine”. Poo il leader della Lega ha aggiunto: “Se ho incontrato anche io Mancini? Sì da ministro più volte in ufficio e al ministero. Non mi sembra di averlo incontrato in autogrill, a memoria no. Ma l’ho incontrato ripetutamente, la prima volta al carcere di San Vittore”.

Contents.media
Ultima ora