Giuseppe Conte, Trump e Putin nel tridente di TvBoy a Roma
Giuseppe Conte, Trump e Putin nel tridente di TvBoy a Roma
Cronaca

Giuseppe Conte, Trump e Putin nel tridente di TvBoy a Roma

Il tridente: Conte, Trump, Putin
Il tridente: Conte, Trump, Putin

Dopo il bacio tra Salvini e Di Maio e la sindaca Raggi amante delle buche, TvBoy attacca anche la politica estera del premier.

Un’immagine vale più di mille parole. È senz’altro vero quando le immagini in questione sono i murale si TvBoy, il collettivo romano che ha regalato ai muri della capitale disegni forti e provocanti relativi alle vicende politiche del Paese. L’ultimo murales a fare scalpore è il cosiddetto tridente: la rappresentazione del premier Conte e dei presidenti Putin e Trump uniti, come i giocatori di una squadra di calcio.

Conte, Trump e Putin

Il collettivo di artisti romani conosciuto come TvBoy ha senz’altro le idee chiare in fatto di politica interna ed estera. I loro murales colpiscono nel segno ed evidenziano le debolezze e le crepe del governo e dei partiti, smascherandoli davanti agli occhi di cittadini e turisti. Questa volta nel mirino è finito il neo premier Giuseppe Conte. A essere criticata da TvBoy è la linea seguita dal Presidente del Consiglio in fatto di politica estera. Il murales comparso tra via del Fico e via di Monte Giordano lo ritrae con due grandi leader del pianeta: Donald Trump e Vladimir Putin.

I tre capi di governo indossano le maglie delle relative squadre di calcio, ma posano insieme come se fossero compagni e giocassero insieme.

“L’opera ispirata ai prossimi mondiali di calcio, di cui purtroppo quest’anno il nostro paese non farà parte, è una riflessione sull’alleanza di governo e sul fronte comune Usa-Italia per far tornare la Russia nel G8“, ha dichiarato l’artista dell’opera. Una scelta, in fatto di politica estera, che allontana l’Italia dagli altri Paesi dell’Unione presenti al summit del Canada, in particolare da Francia e Germania. Ufficialmente, il governo Conte si è dichiarato deciso a restare nella Nato e fedele all’Ue, ma non ha escluso un’apertura alla Russia, affermando che continuerà a spingere per l’abolizione delle sanzioni.

Il bacio Salvini-Di Maio

A marzo, un altro murales di TvBoy aveva fatto discutere. A pochi giorni dalle elezioni politiche, l’artista aveva ritratto i leader di Lega e M5S mentre si scambiano un bacio appassionato.

Oggi, dopo la formazione del governo giallo-verde e l’alleanza (a parole) salda tra le due forze di governo, l’opera di TvBoy sembra più che mai profetica.

Il bacio tra Salvini e Di Maio

Chi non aveva apprezzato il dipinto è stata Virginia Raggi, sindaca di Roma per il M5S. La Raggi aveva infatti ordinato la rimozione dell’opera, coperta da uno strato bianco che oggi lascia intravedere solo i piedi dei due politici. Per tutta risposta, la stessa sindaca è diventata protagonista di un’altra opera di TvBoy, che la ritrae con il cartello: “Viva le buche, abbasso i murales”.

La sindaca Raggi

Salvare il tuo Paese

Il premier Conte è finito nel mirino di TvBoy anche in un’altra occasione. Il presidente è stato ritratto mentre mostra una “Lista di cose da fare per salvare il tuo Paese” , che però altro non è che un elenco di punti di domanda. L’artista ha dichiarato che questo murales “riflette ironicamente sulle difficoltà di cambiare un Paese come il nostro, l’Italia con tutte le sue peculiarità e contraddizioni.

Per quanto lo slancio e il tentativo possano essere encomiabili, il compito è arduo e nessuno sa bene da dove cominciare“.

Il premier visto da TvBoy

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 584 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.