×

Meghan Markle e la conversione religiosa all’anglicanesimo

La conversione all'anglicanesimo di Meghan Markle è stata necessaria al fine di convolare a nozze con il suo Harry.

meghan e harry
meghan e harry

In vista delle nozze con il principe Harry la giovane Meghan Markle si è dovuta convertire all’anglicanesimo. Lo ha fatto facendosi battezzare qualche settimana prima delle nozze e in gran segreto, nella cappella reale di St. James’s Palace a Londra. La cerimonia è stata officiata dall’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby che ha subito seguito anche la confermazione, che corrisponde alla cresima della Chiesa Cattolica. I presenti sono stati ovviamente il principe Harry, il principe Carlo e la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles, con la quale sembra avere ottimi rapporti.

La conversione di Meghan

La ragazza è stata pronta a tutto, o quasi, affinché potesse sposare il suo amato Harry. Tra le varie rinunce, anche la conversione all’anglicanesimo. Infatti, il battesimo e la confermazione sono state due cerimonie necessarie affinché potesse convolare alle nozze reali.

Da sottolineare una curiosità, la Regina Elisabetta II non è solo la sovrana del Regno Unito, ma anche il capo della Chiesa Anglicana.

Dal cattolicesimo all’anglicanesimo

Meghan è cresciuta sotto una fede episcopale e ha frequentato una scuola cattolica. La conversione è stata necessaria, ha avuto luogo al St. James’s Palace, come abbiamo detto, e la cerimonia è durata 3 quarti d’ora. La funzione si è svolta secondo la tradizione, la Markle è stata battezzata con l’acqua del Giordano, come tutti i reali. La tradizione infatti vuole che sia proprio quell’acqua a bagnare i fedeli visto che è la stessa nella quale venne battezzato Gesù.

La conversione non era necessaria da parte della giovane. Infatti, il padre è episcopale, la mamma protestante e ha frequentato una scuola cattolica.

Ma la decisione di farlo è maturata in lei proprio per rispetto alla Regina, se non capo della Chiesa.

Il matrimonio ebraico con Trevor Engelson

Da aggiungere la sua presunta conversione all’ebraismo per poter sposare Trevor Engelson, produttore e manager americano. Infatti è stata sposata con lui per 2 anni, dal 2011 al 2013, col quale finì l’amore per la distanza fisica che li divideva. Lui a Los Angeles e lei a Toronto per il progetto di Suits, la serie televisiva che le ha conferito il successo come attrice. Per quanto riguarda la presunta conversione all’ebraismo della nuova duchessa di Sussex, le informazioni sono volutamente filtrate.

Ciò a cui Meghan ha rinunciato

Ma non è stata l’unica decisione che ha dovuto prendere per poter dire il fatidico sì al suo Harry.

Infatti la ragazza aveva iniziato la carriera di attrice. Il ruolo più importante in cui la troviamo è quello di avvenente avvocato in Suits. Una carriera che ha dovuto lasciarsi alle spalle vista la nuova vita reale nella quale si è immersa. Inoltre, ha dovuto richiedere la nazionalità britannica.

Nonostante si sia lasciata alle spalle la sua carriera hollywoodiana, abbiamo ritrovato alle nozze quasi tutto il cast della serie in cui ha recitato.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche