×

COOPI: “Insieme per 100.000 bambini”

La campagna di COOPI, “Insieme per 100.000 bambini”, è stata avviata il 12 settembre e si concluderà il 2 ottobre, con l’obiettivo di combattere la malnutrizione in Africa, salvando almeno 100 mila bambini in Malawi, Ciad e Repubblica Democratica del Congo, e di raccogliere circa 300 mila euro, attraverso una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi, alla quale sarà possibile partecipare inviando un SMS al numero 45502 e donando 2€ da rete mobile, o 2,5€ da rete fissa.

Nel Report della FAO del 2009, è emerso che circa 26 milioni di bambini vivono attualmente in condizioni di denutrizione e malnutrizione, ma la situazione più critica si trova in Africa Subsahariana e in Asia, con oltre il 90% dei bambini in condizioni estreme, senza contare inoltre che il grave problema della povertà e della malnutrizione colpisce anche gli adulti.

La realtà appare in modo ancora più nitido se si considera che ogni 5 secondi un bambino muore di fame, e che nel mondo 1 bambino su 3 presenta dei ritardi gravi nella crescita a causa della malnutrizione e denutrizione, per un totale di 195 milioni di bambini.

Per questo motivo, COOPI interviene attraverso una serie di azioni concrete sul campo, volte a migliorare le condizioni sanitarie, economiche, alimentari e sociali attraverso la formazione di personale sanitario, delle donne in gravidanza e delle mamme, la gestione e la riabilitazione di strutture sanitarie e una costante azione attraverso campagne di sensibilizzazione per sviluppare e migliorare le pratiche relative all’alimentazione, coinvolgendo attivamente la popolazione.

L’azione di COOPI parte dal presupposto che la lotta alla fame sia uno dei principali fattori in grado di ridurre la povertà nel mondo, considerando anche il fatto che rappresenta uno degli “8 Millennium Goals” da raggiungere entro il 2015 e fissati con la Dichiarazione del Millennio, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2000.

La campagna di raccolta fondi promossa da COOPI servirà a finanziare un progetto della durata di tre anni contro la malnutrizione, attuato nel distretto di Goz Beida, situato nella regione di Dar Sila, in Est Ciad, che presenta i più elevati tassi di mortalità infantile al di sotto dei 5 anni a causa di uno scarso accesso alle cure sanitarie, alla presenza di strutture sanitarie non idonee e a causa di una rilevante scaristà nella disponibilità di alimenti, accompagnata anche da pessime abitudini alimentari, che possono essere migliorate soltanto attraverso una maggiore sensibilizzazione e un insegnamento concreto.

L’attuazione del progetto permetterà di determinare una serie di cambiamenti e di miglioramenti, che potranno essere evidenti e tangibili per migliaia di persone, distinguendo in particolare 2 tipi di beneficiari:
– diretti (circa 24.000 bambini sotto i 5 anni e 55.000 donne in gravidanza)
– indiretti (circa 165.000 persone)

Per contribuire alla campagna di raccolta fondi occorre contattare il numero 45502, donando 2€ attraverso un SMS, o inviando 2,5€ con una telefonata.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche