Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Coppa Italia, stasera in campo Juventus-Roma
Cronaca

Coppa Italia, stasera in campo Juventus-Roma


Mentre la trattativa per la compravendita della AS Roma sembra essere sempre più vicino, Ranieri si prepara ad affrontare la Juventus di Del Neri non senza una sottile polemica.
Il mister giallorosso, che si ritrova davanti la squadra che gli ha dato il benservito dopo due stagioni, accetta il regolamento previsto per la Coppa Italia ma non nega che avrebbe preferito se fosse stato applicato un altro criterio per decidere dove si dovesse disputare la gara: essendo una partita secca, chi ha ottenuto la miglior classifica sul tabellone dell’anno precedente ha diritto a giocare in casa, davanti al suo pubblico.

Per i tifosi romanisti infatti è prevista la trasferta all’Olimpico, ma quello di Torino. Omonimia che poco piace ad entrambe le tifoserie.
La cordata statunitense, che vede nell’imprenditore italo-americano Thomas Richard DiBenedetto (socio dei Red Sox di Boston) l’uomo chiave per la svolta societaria della squadra capitolina, interessata alla ricapitalizzazione del club e al rilancio del marketing e del merchandising, potrebbe essere uno stimolo per caricare lo spogliatoio della Roma stasera.

Oppure no, come ammesso lo stesso Ranieri in conferenza stampa, visto che la gestione di certe problematiche non è facile da prevedere.

Sul campo ci si aspetta il tandem Vucinic-Borriello, anche se entrambi i ct non sono nuovi a soprese in extremis sul fronte delle formazioni.

Gigi Del Neri invece punta sull’orgoglio del suo capitano e sui recuperi dagli infortuni (tra cui Melo e Iaquinta) per dare intensità al gioco e sfruttare ongi occasione dal centrocampo in avanti. Fiducia alla squadra bianconera così com’è, anche se alla porta di Corso Galileo Ferraris di Torino ha bussato solo Barzagli in questo mese di mercato, che non ha portato ancora la dirigenza juventina alla conclusione di una trattativa per un attaccante. Sulla panchina c’è comunque la consapevolezza della qualità tecnica della rosa, che se ampliata forse darebbe qualche soddisfazione in più agli abbonati allo stadio, e la voglia di dimostrare che la Vecchia Signora non è ancora andata in pensione.

Nessuna pressione particolare per la partita di stasera, dicono gli addetti ai lavori, ma si sa che lo scontro tra Roma e Juve è da sempre testimone di un livello agonistico elevato e di aspettative pesanti per entrambe le squadre, oltre che per i tifosi.
La semifinale è a un passo, stasera tutto può accadere.

L’appuntamento è su RaiUno alle 20.45 per il fischio d’inizio dell’arbitro Damato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche