×

Coprifuoco alle 22, Sileri: “Forse potremo posticiparlo tra qualche settimana”

Il coprifuoco resta alle 22 e partono le polemiche nel governo. Sileri: "Riapriamo cauti per non dover richiudere, più avanti potremo posticiparlo".

Coprifuoco alle 22 Sileri

L’approvazione del nuovo decreto covid in Consiglio dei ministri ha generato diverse polemiche per la scelta dell’esecutivo di non modificare l’orario attuale del coprifuoco fissato alle 22. Una follia per la Lega, che chiedeva che fosse prolungato almeno fino alle 23, tanto che ottenuto un secco no il Carroccio ha deciso di non votare il decreto.

Sul tema è interventuo anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri che a Radio Cusano Campus ha detto: “Il coprifuoco alle 22 permette maggiori controlli del rispetto delle regole, dobbiamo guardare anche ciò che è accaduto in altri Paesi con l’aumento dei contagi tra la popolazione che è più attiva e più circolante”.

Sileri sul coprifuoco alle 22

I numeri – ha proseguito Sileri – ci consentono di riaprire qualcosa, ma non tutto, bisogna aspettare di consolidare il miglioramento dei dati prima di allentare ulteriormente le restrizioni. Bisogna monitorare la progressione della vaccinazione, l’impegno del Ssn sui posti letto occupati e il calo dei decessi. È auspicabile – precisa poi il sottosegretario – che ciò che viene deciso oggi possa essere rivisto tra qualche settimana in base all’andamento dei numeri“. Nell’idea di Sileri, dunque, riaprire oggi in totale libertà sarebbe poco producente per tutti, mentre seguire una road map potrebbe essere il miglior modo per uscirne.

“L’importante – ha aggiunto ancora il sottosegretario Sileri – è non richiudere e non richiuderemo grazie alla progressione della vaccinazione, niente più passi indietro. Ecco perché il coprifuoco resta alle 22 e magari a qualche settimana da oggi questo potrà essere rivisto in senso meno restrittivo”.

Sileri si è poi espresso sul Green Pass, ovvero la certificazione che consentirà ai vaccinati, ai guariti dal covid e ai tamponati di potersi muovere. “Avrà validità di 6 mesi – dice il sottosegretario alla Salute dei 5 Stelle – Sarà rilasciato in formato cartaceo o digitale su richiesta dell’interessato dalla struttura sanitaria che effettua la vaccinazione, la stessa struttura che effettua l’immunizzazione inserirà la certificazione nel fascicolo sanitario elettronico”.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
5 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pierluigi
22 Aprile 2021 17:24

Alla prima settimana di caldo per me il coprifuoco non esisterà più. Andate a fanculo incapaci.
Invece de fare del bene all’Italia fate tutto il contrario.

petronillo corrotto minaccia vicchy con sgherri
23 Aprile 2021 05:28

io credo nel coprifuoco…avanti così

berlusconisti molestano viccchy
23 Aprile 2021 11:36

io ho fiducia in Sileri, tutto cambia in meglio.

berlusconisti molestano in industria
23 Aprile 2021 16:02

non ha tanto torto però…

Mario
26 Aprile 2021 21:12

Ogni giorno vedo gente che sta impiccicata come le cozze, anche in zona rossa nei bar da asporto, e nessuna forza dell’ordine interviene. Abbiamo SANTIFICATO le mascherine ma sappiate che se state a 5cm l’uno dall’altro il virus PASSA ugualmente con tutta la mascherina. Però quest’estate andremo fieri di aver fatto la multa alle 22:10 a un pescatore SOLO in 6km di spiaggia. Questa è l’Italia!!!


Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora