×

Quando potrebbe cambiare il coprifuoco: verso spostamento a mezzanotte

Coprifuoco a mezzanotte: quando potrebbe entrare in vigore. Il braccio di ferro con le regioni e le richieste da fronti diversi di Lega e FdI

Manifestazione di FdI contro il coprifuoco

Coprifuoco alle 23 o a mezzanotte, su quando potrebbe entrare in vigore il governo draghi deciderà in questi giorni sulla scorta dell’attenta valutazione dei dati epidemiologici e delle istanze di numerosi pezzi di società italiana. La data cardine potrebbe essere, in punto di norma, quella del 14 maggio, mentre quella di vigenza operativa potrebbe essere lunedì 17.

L’idea è di spostare il coprifuoco avanti addirittura a mezzanotte, a contare che quella “forbice temporale” in più potrebbe fare la differenza per molte attività. In agenda dell’esecutivo ci sono anche altre questioni: fra di esse spiccano quelle della riapertura di palestre e piscine già da metà maggio appunto, quindi in anticipo.

Coprifuoco a mezzanotte: quando potrebbe entrare in vigore. Il braccio di ferro

Attenzione: sul coprifuoco è in atto da tempo ormai un braccio di ferro vero e proprio fra regioni e governo, poi fra componenti interne stesse dell’esecutivo.

Il premier Mario Draghi deve mediare e l’opposizione di FdI da tempo spinge per l’abolizione totale. La Lega di Matteo Salvini spinge da tempo ed avrebbe voluto un ritocco in avanti già dal 26 aprile. Le Regioni sono più o meno sulla stessa linea e aggiungono richieste aggiuntive come quella di far riaprire i parrucchieri in zona rossa e parificare le regole fra mondo dello sport e quello dello spettacolo: le iniziative estive incombono e i consigli regionali sono in attesa di un appoggio normativo per calendarizzare gli eventi.

Coprifuoco a mezzanotte: quando potrebbe entrare in vigore. L’ora X è per il 17 maggio

E anche il nodo “fiori d’arancio” sarà uno di quelli che il governo dovrà sciogliere: i matrimoni dovrebbero riprendere nella forma consueta e “free” ma non c’è ancora una data. Ad ogni modo l’ipotesi del coprifuoco ritoccato al 17 maggio è quella più accreditata, anche perché andrebbe a coincidere perfettamente con il range di verifica dell’andamento dei contagi dalla data del 26 aprile, che è proprio di due settimane.

Coprifuoco a mezzanotte: quando potrebbe entrare in vigore. Per l’abolizione si vedrà a giugno

Addirittura il centro destra chiede un’azione di anticipo ulteriore, ma la data del 17 pare inattaccabile e tutto sommato condivisa al di là delle necessità di “spot”. Si attendono dunque due cose: un decreto ad hoc per il 14 maggio e linee guida precise sulla ripresa del settore turistico. Quella dell’abolizione totale del coprifuoco per ora resta questione rimandata alle valutazioni di metà giugno.

Contents.media
Ultima ora