×

Corea del Sud, incendio divampa in ospedale: almeno 41 morti

E' di almeno 41 morti e oltre 80 feriti il bilancio della strage in un ospedale della Corea del Sud, dove è divampato un incendio.

Corea del Sud

Strage in un ospedale della Corea del Sud, dove è divampato un rogo che ha provocato la morte di almeno quarantuno persone. Inoltre, a causa di questo incendio sono rimaste ferite oltre ottanta persone. Le fiamme e il fumo sono partiti dal pronto soccorso, per poi invadere tutti i reparti. A riferire la notizia ci ha pensato l’agenzia Yonhap, che ha citato come fonte i vigili del fuoco, secondo i quali i pazienti che sono stati salvati sono in tutto settantotto. Ancora non sono del tutto chiare le cause che avrebbero provocato l’incendio.

Incendio in ospedale Corea del Sud

Un terribile incendio è divampato in un ospedale della Corea del Sud, provocando una vera e propria strage. Per il momento il bilancio parla di quarantuno morti accertati e più di ottanta persone che sono rimaste ferite.

Secondo quanto riferito dall’agenzia Yonhap, che ha citato come fonte i vigili del fuoco, le fiamme e il fumo sono partiti dal pronto soccorso, per poi invadere successivamente praticamente tutti. Secondo i vigili del fuoco, comunque, sono stati messi in salvo settantotto pazienti.

Entrando maggiormente nello specifico, la città colpita da questa strage è Miryang nella South Gyeongsang Province, zona meridionale della Penisola. Secondo le prime ricostruzioni effettuate fino a questo momento, a prendere fuoco sarebbe stato il pronto soccorso dell’ospedale Sejong. L’incendio è divampato intorno alle 7.30 ora locale (quando in Italia erano circa le 23.30) ed è stato estinto nel giro di un’ora e mezza grazie all’intervento dei vigili del fuoco.

Le cause

Il primo bilancio di questo grave incendio scoppiato n un ospedale della città di Miryang, in Corea del Sud parla di almeno quarantuno morti e di una ottantina di feriti, alcuni anche in maniera abbastanza grave.

Nel momento in cui è divampato il rogo, all’interno della struttura erano presenti almeno duecento pazienti. Ancora non si conoscono di preciso le cause che hanno provocato lo scoppio dell’incendio. Secondo quanto dichiarato dai vigili del fuoco all’agenzia Yonhap, la causa prevalente che ha causato la maggior parte delle morti va ritrovata nella forte inalazione di fumo che è stata causato dall’incendio.

Nel frattempo, sui social sono stati condivisi diversi video, in cui vengono mostrate le difficoltà da parte dei soccorritori che sono intervenuti sul posto. In un filmato, ad esempio, si può vedere un paziente aggrappato ad una corda legata ad un elicottero dei soccorsi. Si tratta in ogni modo di uno degli incendi più gravi scoppiati in Corea del Sud negli ultimi decenni.

Il Presidente Moon Jae-in ha deciso di convocare una riunione di emergenza con l’obiettivo di coordinare al meglio le operazioni di aiuto e anche per prendere tutte le misure necessarie per salvare il maggior numero di persone che sono rimaste coinvolte nel rogo.

Moon ha poi chiesto di svolgere delle indagini per riuscire a stabilire al più presto quelle che sono state le cause che hanno provocato l’incendio, in modo tale da evitare che tragedie come queste si possano ripetere anche in futuro.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche