×

Corea del Nord, Usa: il tempo di parlare è finito

Condividi su Facebook

A fronte dell'ultimo test missilistico effettuato da parte della Corea del Nord, gli Usa hanno dichiarato che ormai il tempo delle parole è finito

A fronte dell’ultimo test missilistico effettuato da parte della Corea del Nord lo scorso venerdì, gli Usa hanno dichiarato che ormai è inutile ricorrere al Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

Usa contro la Corea del Nord: “Inutile continuare a parlare se non porta a nulla”

Il tempo delle chiacchiere è finito per gli Stati Uniti dopo l’ultimo test missilistico svolto dalla Corea del Nord lo scorso venerdì.

L’ambasciatrice americana all’Onu, Nikki Haley, ha infatti dichiarato: “E’ inutile tenere una riunione di emergenza se non porta a nulla”. La stessa ambasciatrice in seguito ha anche sottolineato come fino a questo momento la Corea del Nord abbia violato “impunemente” tutte le risoluzioni delle Nazioni Unite.

Il generale Terrence O’Shaughnessy, il comandante del US Pacific Air Forces, ha ulteriormente rincarato la dose, dopo le dieci ore di esercitazioni nella penisola coreana in compagnia del Giappone e della Corea del Sud. Il generale ha infatti dichiarato che gli Stati Uniti e i loro alleati sono pronti ad usare una “forza schiacciante e letale” contro la Corea del Nord, in quanto è “la minaccia più urgente alla stabilità aerea”. E poi ha aggiunto: “La Corea del Nord resta la minaccia più urgente per la stabilità regionale.

Se siamo chiamati, siamo pronti a rispondere con forza rapida, letale e travolgente nel momento e nel luogo di nostra scelta”.

Nella giornata di ieri, due bombardieri B-1B dell’aeronautica militari americana (Usaf) hanno sorvolato la penisola coreana in “risposta diretta” ai test missilistici effettuati recentemente dalla Corea del Nord. I due bombardieri, accompagnati da jet giapponesi e sudcoreani, sono partiti da una base aerea statunitense a Guam e successivamente hanno volato a bassa quota sopra una base aerea della Corea del Sud.

Trump deluso dalla Cina

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si è dichiarato deluso dall’atteggiamento fin qui avuto da parte della Cina. The Donald infatti su questo tema ha infatti dichiarato: “Sono molto deluso. I nostri leader passati hanno concesso a Pechino di realizzare miliardi di dollari l’anno con gli scambi commerciali”.

Ma la Cina secondo Trump si è comportata male nei confronti degli USA: “Pechino non fa niente per noi con la Corea del Nord. Non consentiremo piu’ che questo vada avanti. La Cina potrebbe risolvere facilmente il problema”, ha infine concluse il Presidente degli Stati Uniti.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.