×

Coronavirus, allarme variante Delta in California: +17% di casi

Coronavirus, è allarme variante Delta in California e nel mondo: nello Stato americano, +17% di casi; intanto, cresce la preoccupazione dell'Oms.

Allarme variante Delta in California

Covid, in California è allarme variante Delta: aumento di circa il 17% nelle ultime due settimane, e meno del 50% dei californiani è completamente vaccinato.

Allarme variante Delta in California

La California ha annullato appena due settimane fa le restrizioni dovute al Covid, e da allora il contagio da variante Delta si sta velocemente diffondendo.

soprattutto tra i non vaccinati. Lo Stato più popoloso degli Usa ha una media di circa 1.000 nuovi casi di contagio al giorno, con un aumento di circa il 17% negli ultimi 14 giorni. A Los Angeles, nei giorni scorsi, è stato raccomandato di riprendere a indossare le mascherine nei luoghi chiusi. Al momento, poco meno del 50% dei californiani sono completamente vaccinati, mentre un 61% ha ricevuto una sola dose.

Allarme variante Delta non solo in California: la situazione sudcoreana

La Corea del Sud ha registrato un nuovo record di casi di contagio da Covid-19 nelle 24 ore: si tratta di 826 casi registrati in un solo giorno, il dato più alto da sei mesi, dovuto a nuovi cluster e alla circolazione della variante Delta, spiegano le autorità. L’81% delle infezioni sono state registrate nella capitale, Seoul. Il governo avrebbe dovuto allentare le misure anti-contagio a luglio, ma le autorità stanno valutando un cambio di rotta almeno per un’altra settimana.

Allarme variante Delta non solo in California, l’Oms: “l’Europa rischia una nuova ondata”

Sale l’allerta in Europa per la variante Delta, e l’Oms lancia un allarme sulla possibilità di una nuova ondata del virus, spinta dai contagi che hanno ripreso a correre: dopo dieci settimane di calma, infatti, i casi hanno registrato un incremento del 10%.

Bisogna mantenere la guardia alta, avverte il responsabile dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’Europa, lanciando un appello a non allentare troppo le misure, per non ripetere gli errori dell’estate scorsa.

A cominciare dagli Europei che, tra fan assembrati negli stadi e festeggiamenti, rischiano di far degenerare la situazione.

Secondo le stime del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, entro la fine di agosto, la variante Delta rappresenterà il 90% dei nuovi casi di Covid in Europa, nonostante le rassicurazioni dell’Ema sul fatto che la doppia dose di tutti e quattro i vaccini approvati protegga contro tale variante. Resta però la preoccupazione dell’Oms: non tutta la popolazione europea sarà completamente immunizzata per quella data.

Contents.media
Ultima ora